VLAHOVIC UN CECCHINO, BENE CASTRO, NON PULGAR E RIBERY

03.04.2021 16:57 di Tommaso Loreto Twitter:    Vedi letture
VLAHOVIC UN CECCHINO, BENE CASTRO, NON PULGAR E RIBERY
FirenzeViola.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

DRAGOWSKI – Sul gol di Destro è di fatto incolpevole, poi resta abbastanza inoperoso, 6

MILENKOVIC – Si vede in avvio con un colpo di testa ma di lì a poco è beffato dal tocco di Scamacca che manda Destro al gol. L'incipit di una gara spesso giocata in affanno anche se dopo l'espulsione dà segnali di recupero, 5,5

PEZZELLA – Non si vede nell'azione del Genoa che porta al vantaggio ma indovina il lancio buono sul quale Castrovilli manda in rete Vlahovic. Più tardi è buona la chiusura su Zappacosta come più o meno tutta la ripresa, 6

QUARTA – Tagliato fuori dal tocco volante di Scamacca sul primo gol della partita si rifarà parzialmente, a fine tempo, con un'ottima chiusura sull'attaccante. Resta attento nel secondo tempo senza mancare di proporsi in avanti, 6

CACERES – Parecchi problemi nel duello sulla corsia destra con Zappacosta che non a caso da quella parte avvia anche l'azione del gol. Si guadagna l'angolo a poco dall'intervallo con un tiro cross insidioso poi è esce a metà ripresa. Apnea, 5,5

Dal 25'st BIRAGHI – Prova a buttare in area qualche pallone interessante, 6

BONAVENTURA – Concede fin troppo spazio a Destro, dopo il lancio di Zappacosta, lasciandolo libero di entrare in area e segnare. In difficoltà nel resto della prima frazione di gioco. Ci prova di testa a metà ripresa prima di essere sostituito, 5,5

Dal 25'st EYSSERIC – Aumenta il palleggio, poi nel recupero rischia con un'entrata in area di rigore, 6

PULGAR – Una buona punizione sul primo colpo di testa di Milenkovic ma anche qualche pallone perso di troppo come quello che manda in area Zappacosta alla mezz'ora. Anche in appoggio il primo tempo è in piena ombra e la musica non cambia nel corso della ripresa, 5

CASTROVILLI – Parte in sordina ma sfodera, di testa, l'assist per il diagonale del pareggio di Vlahovic. Sul finire di primo tempo trova anche la qualità giusta con due inviti interessanti per Venuti e Caceres. Ci prova anche in acrobazia ma senza fortuna. Esce accusando stanchezza ma la prova è incoraggiante, 6,5

Dal 38'st CALLEJON – S.v.

VENUTI – Osserva troppo da lontano Scamacca servire l'assist del primo gol di Destro poi alla mezz'ora non trova il cross dopo una bella imbucata di Castrovilli. Non benissimo anche nel secondo tempo quando consente a Zappacosta di arrivare a un tiro che poteva costare caro, 5,5

Dal 43'st AMRABAT – S.v.

RIBERY – Si vede poco nella prima mezz'ora se non per un pallone gestito male che avvia la ripartenza avversaria. Più in generale è spesso distante dall'area di rigore. Comincia male la ripresa con l'entrata che gli costa il rosso. Black out, 4,5

VLAHOVIC – Un pallone, quello di Castrovilli, gli basta che incrociare da attaccante di grande livello. Il resto della sfida è una lotta continua con tutti, difendendo il pallone e facendo rifiatare la squadra. Cecchino, 7

Dal 43'st KOUAME – S.v.

IACHINI – Risparmia Amrabat e propone Pulgar davanti alla difesa con Castrovilli e Bonaventura. I primi minuti non sono buonissimi, come il ritmo, e il Genoa approfitta anche di un piazzamento arretrato non impeccabile, poi ci pensa Vlahovic a rimettere a posto le cose con un gol da centravanti vero. Dal pari in poi i suoi giocano meglio, con più sicurezza, ma rimasti in dieci per l'espulsione di Ribery è difficile non soffrire. Toglie Caceres e Bonaventura per inserire Biraghi ed Eysseric, poi nel finale prova anche Callejon al posto di Castrovilli e Kouame-Amrabat per Vlahovic-Venuti, e anche se con l'uomo in meno porta a casa un punto che fa classifica soprattutto sul Cagliari sconfitto, 6