TRA SIRENE TORINESI E RINNOVO: LA SITUAZIONE VLAHOVIC

07.06.2021 10:00 di Giacomo A. Galassi Twitter:    Vedi letture
TRA SIRENE TORINESI E RINNOVO: LA SITUAZIONE VLAHOVIC
FirenzeViola.it
© foto di Giacomo Morini

Da Torino iniziano già a rincorrersi le voci di un interesse forte della Juventus per Dusan Vlahovic. Una storia già vista troppe volte a Firenze, a cominciare da Felipe Melo passando poi per i due Federico, Bernardeschi e Chiesa. Storie che alla fine hanno portato alcuni dei talenti più brillanti della Fiorentina a vestire la maglia della squadra bianconera, chi con buoni risultati chi invece facendo fiasco. Questa volta però è diverso.

L'ultimo della lista è l'attuale attaccante viola, uno dei talenti più brillanti non solo della Fiorentina, ma dell'intero panorama europeo. Merito di Cesare Prandelli che ha saputo puntare su di lui anche quando la critica si era fatta feroce, e di Beppe Iachini che ha continuato a puntare su di lui quando se lo è ritrovato davanti.

In questo momento e fino ad agosto però quel che fa in campo Dusan Vlahovic conta fino ad un certo punto, ora è importante capire quale sarà il suo futuro. Perché la situazione contrattuale con la Fiorentina va risolta: Vlahovic attualmente ha un contratto fino al 2023 a 800 mila euro a stagione. Decisamente troppo pochi per chi è diventato il faro della squadra, e anche se la scadenza tra due anni non può lasciar tranquilla la dirigenza viola, al momento il coltello dalla parte del manico lo ha la Fiorentina.

Perché difficilmente il giocatore e il suo entourage vorranno restare a queste condizioni contrattuali, e a meno che quello della Superlega non sia stato un bluff, la Juventus in questo momento non ha 70 milioni cash da poter investire.  Tutto dunque sarà rimandato a quando Fiorentina e agenti del giocatore si siederanno ad un tavolo per parlare di rinnovo: nel caso non arrivasse, allora le altre squadre potrebbero farsi avanti. Tenuto conto però del fatto che Commisso difficilmente vorrà dare ancora uno dei suoi talenti alla Juventus, considerato quanto ci sia rimasto male per l'affare Chiesa.

Vlahovic intanto si gode il suo riposo a Belgrado, non perdendo occasione per pubblicare sui social qualcosa che celebri la Fiorentina (l'ultima foto è di pochi giorni fa, di lui in maglia viola con scritto "nueve"). D'altronde la prossima sarà la stagione in cui dovrà provare a tutti che quanto visto da gennaio a maggio non è stato un fuoco di paglia, ma lo sbocciare di uno dei prossimi fenomeni del calcio europeo.