PROMOSSI, RIMANDATI E BOCCIATI

31.05.2014 23:00 di Daniel Uccellieri Twitter:    vedi letture
PROMOSSI, RIMANDATI E BOCCIATI
FirenzeViola.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Se c'erano dubbi sulla condizione atletica di Giuseppe Rossi, molto probabilmente sono stati fugati questa sera a Craven Cottage. Pepito, partito titolare, è rimasto in campo per oltre 70 minuti. Da questo punto di vista l'esame dell'attaccante viola è stato superato a pieni voti. Non eccelsa invece la priva dal punto di vista puramente realizzativo, anche se ad onor del vero, sono stati davvero pochi i palloni giocabili per Pepito, che nel primo tempo ha avuto qualche difficoltà con Immobile come partner d'attacco. Discorso diverso in coppia con Cassano: i due talenti della Nazionali, in una manciata di minuti, hanno regalato forse le uniche palle gol della gara per gli azzurri.  Grande l'intesa col talento di Bari vecchia: la speranza è quella di vederli giocare insieme ancora una volta, in quello che potrebbe essere il primo Mondiale per entrambi. Intanto Rossi ha mostrato lampi di talento, con giocate da autentico fuoriclasse.

Capitolo Aquilani: il centrocampista viola è entrato dopo una manciata di minuti per sostituire lo sfortunato Montolivo (si teme la frattura alla tibia per il giocatore del Milan) ma anche lui è stato costretto ad uscire anzitempo per un colpo subito alla testa. Il giocatore è stato accompagnato in ospedale per accertamenti, ma le sue condizioni non preoccupano. Se dovesse essere confermato l'infortunio di Montolivo, Aquilani potrebbe essere il suo sostituto ideale.

Chiusura per Pasqual. Il capitano viola è rimasto in panchina per tutto il corso della gara, a questo punto appare quasi certa la sua esclusione dalla definitiva lista dei 23 che voleranno in Brasile.