POCHE SICUREZZE, MA BUONE

12.10.2021 10:36 di Riccardo Barlacchi Twitter:    vedi letture
POCHE SICUREZZE, MA BUONE
FirenzeViola.it
© foto di Image Sport

In casa Fiorentina si attende con ansia la ripresa del campionato, non soltanto per l’entusiasmante posizione in classifica, ma anche per capire come il gruppo reagirà in seguito alla sosta delle Nazionali e alla tempesta che ha colpito la Fiorentina negli ultimi 15 giorni, con Vlahovic nell’occhio del ciclone. Intanto, però, il club viola sta già pensando al futuro, come è normale che sia, non soltanto per trovare un degno sostituto del serbo, che ormai pare in ottica di addio, ma anche per trattenere alcuni calciatori che possono davvero fare il bene del gruppo ed essere dei leader.

In questo senso, la Fiorentina è messa bene sia in porta, sia a centrocampo, con Jack Bonaventura e Pietro Terracciano che oltre a garantire prestazioni di qualità, lavorano sotto traccia anche come uomini spogliatoio. La Fiorentina può ripartire proprio da loro, che sembrano i più propensi a proseguire la carriera in maglia viola con relativa tranquillità. Per Bonaventura, infatti, la Fiorentina farà valere l'opzione per un altra stagione con un possibile prolungamento oltre il 2023. Discorso simile per Terracciano (il quale, tra l'altro, sarà in campo col Venezia per l'assenza scontata di Dragowski) che pare intenzionato a proseguire la sua strada in viola ben al di là della scadenza, sempre disposto a guidare un ottimo prospetto come Bart Dragowski (che però ha mercato) con l'ausilio del fedelissimo Rosati. Poche sicurezze, ma buone per una Fiorentina che vuole ripartire e vuol farlo con delle basi solide in campo e nello spogliatoio. Uomini simili, dopo bufere come quella degli ultimi giorni, servono come il pane.