MARTINEZ QUARTA-FIORENTINA: L'AFFARE VA AVANTI

30.09.2020 10:00 di Giacomo A. Galassi Twitter:    Vedi letture
MARTINEZ QUARTA-FIORENTINA: L'AFFARE VA AVANTI

Mentre la Fiorentina sta subendo gli assalti di mezza Europa per i propri gioielli, Pradè e Barone non restano con le mani in mano e lavorano a quelli che potrebbero essere i sostituti di eventuali partenti. Il nome più caldo in entrata al momento - sempre che l'affare Chiesa non decolli definitivamente e quindi cambi tutte le carte in tavola - resta quello di Lucas Martinez Quarta, centrale difensivo del River Plate classe '96 finito da tempo nei radar dei maggiori club italiani, Fiorentina in primis.

Ora che Inter (con Zanetti suo primo estimatore) e Milan si sono tirate indietro, in Italia resta il club viola il maggiore indiziato per far suo uno dei prospetti più importanti dei millionarios. Al di là di una clausola da oltre 20 milioni, il contratto in scadenza 2021 impone al River uno sconto che la Fiorentina sta provando a sfruttare. Proposta ieri un'offerta per il prestito con obbligo di riscatto che ancora non soddisfa il club di Buenos Aires, ma la sensazione è che le parti potrebbero trovare un accordo in caso di rilancio anche minimo della Fiorentina. Sempre che non si crei un altro caso Mammana, pericoloso precedente quando si parla di Fiorentina, River Plate e difensori centrali del passato recente.

Altro fattore fondamentale resta comunque un'eventuale uscita in difesa. Il più quotato per una partenza immediata resta Ceccherini, che nonostante la fiducia dimostrata da Iachini sta ricevendo le avances dell'Hellas Verona intenzionata ad andare sul centrale difensivo per rinforzare un reparto che in estate ha subito grossi cambiamenti con le partenze di Kumbulla e Rrahmani.

Con le situazioni Milenkovic e Pezzella che restano da monitorare: sul primo c'è il West Ham che ha cominciato a fare pressing, sul capitano resta vivo l'interesse del Milan. Sono giorni frenetici dunque in casa Fiorentina, in attesa di quel 5 ottobre che metterà fine alle contese. Una situazione non semplice da gestire anche per Iachini, che dovrà affrontare la Sampdoria conscio di dover salutare qualche titolare il week-end stesso.