M. HAIFA, La situazione per l'Ungheria e al Franchi

01.03.2024 23:40 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
M. HAIFA, La situazione per l'Ungheria e al Franchi
FirenzeViola.it
© foto di www.imagephotoagency.it

La doppia sfida di Conference con il Maccabi Haifa è una partita complicata per il delicato momento che sta attraversando Israele. In mancanza di decisioni prese dalla Uefa (come quella drastica di esclusione dei club russi) la gestione delle due gare resta difficile. Il Maccabi ha scelto come stadio per giocare la gara di andata degli ottavi come noto lo stadio ungherese dell'Honved (dove allena i portieri tra l'altro l'ex viola Vlada Avramov) e a quanto pare non solo la gara sarà a porte aperte ma è scongiurata la necessità del passaporto per entrare nell'impianto, come ad esempio si è reso obbligatorio per i giornalisti italiani al seguito.  (LEGGI QUI)

Anche la gara al Franchi è una sfida di difficile gestione per il pericolo che crea la presenza non tanto della squadra israeliana, quanto dell'eventuale tifoseria al seguito. Il Maccabi ha dovuto rinunciare ai tifosi già in Belgio e, subito dopo il sorteggio a Nyon sul proprio sito si augurava di poter essere seguito dai propri sostenitori ma potrebbe non essere così. L'Osservatorio per ora tiene in sospeso la vendita dei biglietti e, se sembrano scongiurate le porte chiuse come era circolato nelle scorse ore, la questura e gli enti preposti stanno valutando se può essere assicurata la sicurezza e l'ordine pubblico facendo arrivare al Franchi anche i tifosi israeliani. Di sicuro verranno prese delle misure molto stringenti, se non, appunto, l'esclusione della tifoseria ospite.Ad ora mancano decisioni ufficiali. (LEGGI QUI)