LA COPPA ITALIA PER TORNAR IN SELLA DOPO L'ULTIMA CADUTA, IL GOL DI LEAO UNA LEZIONE CHE È TEMPO D'IMPARARE

02.04.2024 10:35 di Tommaso Loreto Twitter:    vedi letture
LA COPPA ITALIA PER TORNAR IN SELLA DOPO L'ULTIMA CADUTA, IL GOL DI LEAO UNA LEZIONE CHE È TEMPO D'IMPARARE

Doveva e poteva essere una ripartenza diversa, con uno stadio gremito, con il ricordo di Joe Barone a spingere la Fiorentina contro un Milan più attrezzato. La realtà è stata invece ben altra, con l’avvio di gara dei rossoneri a ricordare una differenza di organici certificata dai punti di distanza in classifica. Così se il gran premio del campionato sembra ridimensionare di molto le ambizioni stagionali, almeno in termini europei, tornare in campo tra Coppa Italia e Conference League non può che essere un bene.

Come capita quando si cade dalla moto tornare in sella può essere la soluzione al momento migliore, anche se di fronte c’è un’Atalanta che ha nell’ultimo turno di campionato ha lanciato chiari messaggi di forza. Domani al Franchi nel primo atto della semifinale toccherà anche a Italiano provare a cambiare logica, tanto più alla luce di un gol come quello di Leao troppo simile a quelli pagati a caro prezzo in passato.

Contro il Milan di Pioli la Fiorentina ha pagato di nuovo dazio a rinforzi non arrivati quando servivano, ma il modo in cui si è materializzata la vittoria subito dopo il pari di Duncan racconta dei limiti (tattici e caratteriali) che il tecnico non è riuscito a far dimenticare alla propria squadra. E allora in una sfida da giocarsi nell’arco di 180 minuti servirà più lucidità e sangue freddo, cominciare dall’allenatore troppo simile a se stesso nelle scelte e nelle convinzioni dopo tre anni sulla panchina viola. Anche e soprattutto per presentarsi a Bergamo nell’ultimo round senza l’eventuale rimpianto per un gol evitabile come quello incassato da Leao.