IMBORGIA A RFV, Gollini? Tiro le orecchie alla società

20.09.2022 13:52 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
IMBORGIA A RFV, Gollini? Tiro le orecchie alla società
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca

Antonio Imborgia, agente di mercato, ha parlato di Fiorentina a Radio FirenzeViola: "Il giocatore è sicuramente forte. Se poi possa essere una punta come la volete intendere voi, è un altro tema. E va detto comunque è che non è che Cabral stia facendo tante più cose. Kouame rispetto al centravanti classico è sicuramente un giocatore atipico, ma senz'altro non è un esterno. Tornando a Jovic, se parliamo degli aspetti tecnici, credo che un giocatore che arriva in una realtà nuova, bisogna dargli il tempo di integrarsi, il che potrebbe richiedere anche 3/4 mesi".

Quale può essere la seconda parte di stagione della Fiorentina dopo la sosta per le nazionali?
"La Viola è ricca di buoni giocatori, Firenze è una piazza che amo ma ogni volta si fa del male da sola e crea situazioni di disagio. Vengono dette anche cose giuste, ma sono sempre le solite. Se la squadra non si fa assorbire da questa confusione generale, può fare bene. Non c'è mai un periodo in cui tutto va per il meglio, c'è sempre qualcuno che viene preso di mira. Anche io mi aspettavo di più, per carità, ma se devo fare delle valutazioni sul potenziale della Fiorentina rimango sereno. Manca ancora molto, è giusto cominciare a fare qualche valutazione non prima della sosta per il Mondiale. Sennò la Juve se continua così lotta per la retrocessione, l'Inter ha inanellato tanti ko, l'Udinese lotta per lo scudetto...".

Un giudizio su Gollini e il suo brutto errore in Turchia?
"Faccio una tiratina di orecchio ai dirigenti: io non sono per mettere il dualismo in un ruolo così difficile. Il portiere è l'unico ruolo in cui le gerarchie devono essere chiare. Gollini a livello psicologico è più debole e conosce meno l'ambiente rispetto a Terracciano. Ecco che succede la disgrazia come accaduto a Gollini".