VLAHOVIC ISOLATO, CALLEJON MORBIDO, SOTTIL INGENUO

18.10.2021 22:36 di Tommaso Loreto Twitter:    vedi letture
VLAHOVIC ISOLATO, CALLEJON MORBIDO, SOTTIL INGENUO
FirenzeViola.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

TERRACCIANO – Con i piedi si scalda fin da subito visti gli appoggi arretrati nei primi minuti della partita ma di fronte all'assist di Henry per Aramu non può far altro che raccogliere il pallone in fondo alla rete. Rischia il rosso a dieci minuti dalla fine ma per sua fortuna Aramu è in fuorigioco, per il resto ha poche colpe, 6

ODRIOZOLA – Tenere Johnsen non è uno scherzo anche se il giallo lo rimedia su Haps, lui comunque finisce a terra in area avversaria nella prima occasione dei viola, dopo lo spunto di Sottil, alzando persino qualche dubbio su un eventuale fallo da rigore. Di contro rischia qualcosa poco dopo sfiorando una seconda ammonizione.Anche e soprattutto per questo resta negli spogliatoi dopo l'intervallo. Serata complicata, 5,5

Dal 1'st BENASSI – Finisce tra gli ammoniti una ventina di minuti dopo il suo ingresso e comunque si vede che non gioca nel suo ruolo, 5,5

MILENKOVIC – Titolare dopo aver saltato le due gare di qualificazione della Serbia tiene in gioco Aramu in occasione del gol del vantaggio e pecca in precisione negli appoggi. Arrugginito, 5,5

IGOR – Puntuale su Busio dopo una decina di minuti di gioco, si fa apprezzare anche in altre circostanze per il tempismo nelle chiusure. Là dietro si difende, 6

BIRAGHI – Qualche sporadico tentativo di sortita in avvio, poi sofferenza per quasi tutto il primo tempo. Non va meglio nel secondo tempo quando infila più di un errore gratuito. In pieno recupero prova a sorprendere Romero trovando la risposta dell'argentino, 5,5

BONAVENTURA – Si propone costantemente nella prima parte di gara e un suo tiro deviato obbliga Romero al primo intervento ma alla lunga perde dinamismo e anche un pizzico di convinzione. S'infuria quando Sottil non lo serve, nel secondo tempo, eccedendo con il nervosismo prima di essere sostituito, 5,5

Dal 29'st MALEH – Poco spazio e poco tempo per cambiare l'inerzia di una partita messa male, 6

AMRABAT – Rilanciato in cabina di regia non lesina agonismo ma il giallo dopo 20 minuti è più che severo. Non è a suo agio in quel ruolo e stasera lo dimostra compiendo un passo indietro rispetto ai recenti spezzoni di gara, 5,5

Dal 10'st TORREIRA – Ci prova su punizione, da fuori area, poco dopo il suo ingresso. Concede il bis di testa mandando alto. Dà un pizzico di vitalità, 6

DUNCAN – Interessante il primo pallone recapitato in area sul quale Vlahovic è anticipato. In un centrocampo che costruisce poco è comunque quello che ci prova a più riprese come conferma il tiro alto di poco alla mezz'ora del secondo tempo, 6

Dal 36'st PULGAR – S.v.

CALLEJON – Si vede poco nella prima mezz'ora di gara visto quanto fatica a trovare il fondo e crossare. E' un po' una costante della sua serata in laguna nella quale è regolarmente troppo morbido anche negli appoggi in area mentre un po' tutti sembrano correre ad un'altra velocità, 5

Dal 10'st NICO GONZALEZ – Il primo spunto fa ben sperare ma più tardi perde il tempo per concludere da buona posizione dopo una percussione centrale. Si rivede di testa, con Romero che blocca a terra, ma soprattutto quando salva i suoi dal due a zero veneziano con un recupero a tutto campo, 6

VLAHOVIC – Marcato stretto prova a liberarsi un paio di volte senza troppo successo, anche dentro l'area di rigore, ma anche stasera i palloni giocabili arrivano con il contagocce e fa più fatica del solito a difender palla. Non pervenuto nel secondo tempo in cui si fa apprezzare solo per come seda gli animi tra Bonaventura e Sottil e nel quale il primo tentativo a rete (murato) arriva a cinque minuti dalla fine. Abbandonato a sé stesso per poco non azzecca l'angolo vincente e il pareggio nel recupero, 5,5

SOTTIL – Schierato a sinistra si accende dopo 13 minuti con una bella percussione conclusa con un tiro cross sul quale non arriva nessuno. Resta il più vivo degli attaccanti ma nella ripresa torna a perdersi non mettendo a frutto una ripartenza sulla destra al termine della quale ignora Bonaventura. Il secondo giallo pare assai severo ma certifica lo stesso un'altra occasione sprecata, 5

ITALIANO – Ottava formazione in altrettante partite, stavolta con Sottil al posto di Nico Gonzalez e Amrabat preferito sia a Pulgar che Torreira. Più delle difficoltà nel gioco si preoccupa per il nervosismo di Odriozola dopo il primo cartellino ma è il modo in cui segna il Venezia a mettere in cattiva luce la fase difensiva. Comincia la ripresa con Benassi al posto del terzino spagnolo ma è l'atteggiamento dei suoi che resta troppo confusionario rispetto al solito e nemmeno gli ingressi di Gonzalez e Torreira per Callejon e Amrabat cambiano le cose. A un quarto d'ora dalla fine richiama anche Bonaventura inserendo Maleh ma dopo il rosso di Sottil è notte fonda e a giudicare dal nervosismo in campo forse si poteva intervenire prima. Un brusco stop anche alle ambizioni di chi sperava di poter approfittare di un calendario diverso nonchè una serata in cui la sua squadra ha smarrito l'atteggiamento e l'intensità vista in tutte le altre partite, 5,5