RIBERY-CACERES, COMPLEANNO CON TANTI DUBBI

07.04.2021 16:28 di Luciana Magistrato   Vedi letture
RIBERY-CACERES, COMPLEANNO CON TANTI DUBBI
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca

Oggi Franck Ribery festeggia il suo 38esimo compleanno, mentre Martin Caceres il suo 34esimo. Due giocatori "usato sicuro" e a parametro zero con cui la Fiorentina nel 2019 ha voluto puntellare una squadra che aveva nei peccati di gioventù il suo limite. Tutte e due però ora sono in scadenza e, vista l'età, su di loro a giugno andrà fatta una valutazione. Nessuno ha chiuso la porta per ora a proseguire in viola e la salvezza è un obiettivo da rispettare prima di entrare in certi discorsi. I dubbi maggiori sono su Ribery, che non potrà neanche regalarsi una bella prestazione in campo domenica visto che il brutto fallo su Zappacosta gli è costata una giornata di squalifica.

Questa sarà l'ottava assenza del francese in questo campionato, in una gara - quella con l'Atalanta - in cui sicuramente sarebbe servita la sua esperienza. Infortuni e squalifiche d'altronde hanno compromesso il cammino del francese alla Fiorentina, fin dal suo arrivo, e di sicuro è uno dei giocatori che ha  più risentito dell'assenza dei tifosi, sempre pronti a sostenerlo e viceversa. La scorsa stagione, durante il recupero dal lungo infortunio, anche dallo skybox riusciva infatti a trascinare il pubblico e i compagni.

Mentre in queste ore, dopo la frustrazione che lo ha portato a quel fallo (di cui si è subito scusato) è apparso anche malinconico senza la famiglia con cui poter festeggiare il compleanno, come ha sottolineato in un post. Rimanere ancora significherà ancora lontananza dalla famiglia ma anche accettare di non essere più il protagonista assoluto (anche a livello economico) ma un punto di riferimento importante per i compagni e questo vale anche per Caceres, che nel post Genoa (nonostante una prestazione non brillante) ha anche parlato da leader di un gruppo che ha bisogno di essere caricato come evidentemente non accadeva più con Prandelli. Ma ci sarà l'entusiasmo giusto per continuare insieme? Di sicuro lo dovranno avere i due giocatori ma anche il club viola, che dovrà pesare i pro e i contro.