MAGNINI, Scudetto e una C. Campioni indimenticate

03.07.2020 15:45 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: a cura di Giacomo A. Galassi
© foto di Federico De Luca
MAGNINI, Scudetto e una C. Campioni indimenticate

Nato a Pistoia, cresciuto nella Pistoiese ma con il cuore diventato viola. Era questo Ardico Magnini, indimenticato campione scomparso oggi a 91 anni. Con la maglia della Fiorentina ha conquistato il primo, storico, scudetto e ha giocato una finale di Coppa dei Campioni difficile da dimenticare. Terzino e all'occorrenza centrocampista, per Magnini il ricordo di quella finale persa 2-0 contro il Real Madrid è impossibile da cancellare: "Una "bambola" il Real non l'aveva mai subita - ha detto non troppo tempo fa - ma noi li mettemmo davvero in difficoltà. Dopo il rigore inesistente per loro fu molto più facile, senza aiuto dell'arbitro chissà come sarebbe andata. Ricordo che il Bernabeu era così silenzioso che se fosse cascata una monetina da 10 lire, si sarebbe sentita".

Una persona schietta, sincera, che amava parlare di Fiorentina. In maglia viola ha anche vinto una Coppa Grasshoppers nel '57 e perse una finale di Coppa Italia nel '58: il tutto con 225 presenze prima di passare al Genoa. Il legame con Firenze però non si era mai interrotto, tanto che con la moglie Anna, scomparsa peraltro qualche mese fa, aveva aperto prima un ristorante e poi un bar in centro città. Se ne va uno degli ultimi eroi del '56.