LO STRANO CASO DRAGOWSKI: MA DA MOENA...

08.07.2019 10:00 di Mattia Verdorale Twitter:    Vedi letture
© foto di Giacomo Morini
LO STRANO CASO DRAGOWSKI: MA DA MOENA...

Tanti gli interrogativi in casa Fiorentina. Uno di questi è legato al nome di Bart Dragowski. Attualmente il portiere della Fiorentina sta svolgendo il ritiro in quel di Moena ed è lui il prescelto per essere il numero uno titolare che dovrà difendere i pali della porta viola nella stagione che verrà. Anche se la sua permanenza a Firenze è tutt’altro che scontata

Ieri la notizia che è rimbalzata parlava di una rottura totale tra il giocatore e la Fiorentina considerata la distanza al momento incolmabile tra domanda e offerta per il rinnovo contrattuale del portiere. Attualmente il polacco percepisce uno stipendio di poco meno del mezzo milione di euro con un contratto che lo lega alla maglia viola fino al 2022 (dall’ultimo rinnovo firmato prima di andare in prestito all’Empoli). L’entourage del giocatore e Pradè si sono incontrati al Centro Sportivo quando la squadra ancora non aveva iniziato il ritiro e l’esito dell’incontro non è stato tanto positivo. Sicuramente per trovare un accordo le due parti si dovranno rincontrare e la Fiorentina dovrà alzare la sua proposta considerando che la volontà è quella di puntare su Bart. Quello che trapela da Moena è che comunque il giocatore è sereno. Scherza e ride con i compagni e non sembra avere l’aria di uno che sa di non rimanere o che vuole andare via. Inoltre un tifoso, al termine dell’allenamento, gli ha chiesto di restare e lui, sorridente, ha risposto: “Lo voglio” alzando il pollice in alto in segno di conferma (Clicca qui per leggere la notizia). 

E’ chiaro che l’entourage del giocatore chieda un rinnovo del contratto con adeguamento dell’ingaggio e la Fiorentina dovrà risolvere questa grana al più presto possibile perchél’America incombe e fra poco Montella dovrà stipulare la lista dei 30 giocatori che porterà con sé nella tournée negli USA. A Dragowski le offerte non mancano: dall’Inghilterra su di lui è forte il Bornemouth che ha formulato un’offerta in doppia cifra con i bonus e offrirebbe all’estremo difensore uno stipendio che si avvicina a 1,5 milioni a stagione. Questo significa che la società viola deve a tutti i costi alzare la propria offerta e proporre una adeguamento al polacco altrimenti sarà rottura. Ma le sensazioni che vengono percepite a Moena sono tutt’altro che quelle di un Dragowski in uscita.