LA PRIMA VOLTA DALLA PANCHINA

20.02.2021 00:00 di Tommaso Loreto Twitter:    Vedi letture
LA PRIMA VOLTA DALLA PANCHINA
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca 2021

Aveva per forza messo i brividi il primo tempo della Fiorentina, spettatrice di uno Spezia che pareva fin troppo padrone del campo e del pallone. Nemmeno i rischi corsi sugli ex di turno, Agudelo e Saponara, sembravano scuotere una squadra orfana d'idee e le cui uniche conclusioni erano arrivate per gli inserimenti di Biraghi. Segno che anche nelle scelte iniziali qualcosa non girava alla perfezione.

Così l'ingresso forzato di Castrovilli, per l'occasione relegato in panchina ed entrato al posto dell'infortunato Bonaventura, e poi il cambio Eysseric-Kouame (ancora in ombra l'attaccante ivoriano) hanno regalato alla squadra viola qualche metro in più in campo, riuscendo finalmente anche a riempire l'area avversaria come non era capitato nel primo tempo.

Il risultato sono stati episodi per una volta finalmente a favore dei viola, ben avviati da Biraghi dalla sinistra ma rifiniti ottimamente proprio da quel Castrovilli inizialmente tenuto fuori. Nell'assist per il primo gol di Vlahovic (nono gol complessivo del serbo, l'ottavo nelle ultime 12 gare) e nel tiro che vale il raddoppio ci sono quelle giocate che avevano reso il numero 10 imprescindibile e capocannoniere in avvio di stagione. Già il suo recupero (oltre la vittoria) è una buonissima notizia.

Quando a poi a chiudere il match è stato Eysseric qualcuno avrà forse strabuzzato gli occhi, eppure il suo ingresso dopo l'intervallo è risultato positivo tanto quanto quello di Castrovilli, e nell'appoggio di Vlahovic per il francese c'è anche la ritrovata compattezza di un gruppo che l'ha festeggiato a lungo. Per la prima volta i tre punti arrivano grazie a uomini entrati dalla panchina, timidi passi in avanti che però possono rendere l'immediato futuro più sereno. Perchè aspettando i risultati delle altre di domani, e considerato il k.o. del Cagliari con il Torino, il dodicesimo posto in classifica in questo momento vale oro anche per cominciare a immaginare la prossima stagione.