LA PARTITA DEI SALUTI O DELL'ADDIO?

20.05.2022 19:30 di Giulio Falciai   vedi letture
LA PARTITA DEI SALUTI O DELL'ADDIO?

Manca sempre meno alla sfida di domani sera tra Fiorentina e Juventus. Una gara a dir poco fondamentale visto che una vittoria contro i bianconeri vorrebbe dire Europa. Per molti, però, la gara contro gli uomini di Allegri potrebbe essere l’ultima in maglia viola. 

Partiamo dalla porta dove Dragowski è praticamente certo di dire addio a Firenze e alla Fiorentina. Quest’anno il portiere polacco ha collezionato, tra Serie A e Coppa Italia, appena nove presenze. Il numero sessantanove viola ha diversi estimatori soprattutto all’estero, e al momento in pole per aggiudicarsi il Drago ci sarebbe il Southampton in Premier League. Il club inglese sarebbe pronto a fare un’offerta intorno ai dieci milioni di euro per esaudire le richieste della dirigenza. Attenzione anche al futuro di Rosati il cui contratto scadrà il mese prossimo.

In difesa il tema più caldo dell’estate sarà sicuramente quello legato ad Odriozola. Il futuro dello spagnolo si fa sempre più lontano dai colori viola anche se la Fiorentina farà di tutto per provare a trattenerlo. Le richieste del Real Madrid sono molto alte, circa 20 milioni per il cartellino, e anche l’ingaggio è decisamente fuori dai parametri gigliati. La soluzione più semplice potrebbe essere quella del rinnovo del prestito anche se la volontà del giocatore sembra essere quella di giocare solo per un club che ne detiene il cartellino. Sempre in difesa ci sarà da capire quale sarà il futuro di Milenkovic. Il serbo, che ha il contratto in scadenza a giugno 2023, piace molto sia in Italia che all’estero, Juventus su tutti per sostituire Chiellini. Un’eventuale qualificazione in Europa potrebbe essere una carta importante per convincerlo a rimanere. 

A centrocampo quasi nessuno è certo dell’addio. Il riscatto di Torreira non è così facile ma c’è la volontà di entrambe le parti di trovare un accordo insieme. La Fiorentina starebbe chiedendo sia uno sconto all’Arsenal che al giocatore, là speranza è di trovare un punto di incontro nelle prossime settimane. Il centrocampista con più dubbi in rosa è Amrabat. Quale sarà il futuro del giocatore marocchino? Sarà confermato nella mediana viola come vice Torreira o l’investimento da 20 milioni fatto a gennaio 2020 lascerà una volta per tutte Firenze? Dalla Francia parlano di interessi dell’Inter in Italia e del Tottenham in Inghilterra. Attenzione anche al futuro di Maleh che ha diverse richieste.

Infine l’attacco. Impossibile immaginarsi un riscatto di Piatek. L’ex Genoa e Milan farà ritorno in Germania all’Hertha Berlino e non sarà quindi riscattato. La scelta della dirigenza viola per il prossimo anno è quella di confermare Cabral con al fianco un nuovo attaccante che arriverà durante il prossimo mercato. Resta da capire quale sarà il futuro del russo Kokorin. La Fiorentina si sarebbe messa all'opera per la rescissione del contratto dell'attaccante a fine stagione. Il russo andrebbe in scadenza nel 2024, ma visto il suo scarso utilizzo e la poca stima nei suoi confronti da parte di Italiano, la società spinge per una risoluzione anticipata. Restano in scadenza il prossimo mese Saponara e Callejon. L'entourage dell'ex Empoli è al lavoro per trovare un accordo con la società di Commisso, mentre lo spagnolo, che ha già rifiutato la pista turca Fenerbahce, farà ritorno in patria al Granada o all'Espanyol.