L’EFFETTO DOMINO CHE PUÒ CAMBIARE LA VIOLA

29.09.2020 16:30 di Giacomo A. Galassi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
L’EFFETTO DOMINO CHE PUÒ CAMBIARE LA VIOLA

Cominciata l'ultima frenetica settimana del calciomercato, le tessere del domino del calcio internazionale iniziano a cadere, per andare poi il 5 ottobre a completare il quadro di un pallone mutato ulteriormente dall'emergenza Covid. La prima tessera a cadere è quella di Lucas Paquetà, trequartista cercato anche dalla Fiorentina in passato che passerà al Lione per una cifra attorno ai 20 milioni.

Soldi che potranno servire al Diavolo per aggiungere una pedina importante allo scacchiere di Stefano Pioli: quel difensore centrale di cui i rossoneri hanno estremo bisogno, anche solo per una questione numerica. A proposito di richieste dell'ex tecnico viola, proprio German Pezzella e Nikola Milenkovic sono le espresse richieste per rinforzare il Milan, e con 20 milioni di euro in più Maldini avrà più possibilità da offrire alla Fiorentina (anche se, secondo quanto raccolto da FirenzeViola.it, è proprio il ds rossonero ad esprimere i dubbi maggiori sul profilo di Pezzella).

Una società, quella viola, che continua a restare sulla sua linea di inizio mercato: "I pezzi pregiati della difesa non si vendono", ma che per forza di cose deve cominciare a tutelarsi, visto che dagli entourage di Pezzella e Milenkovic non arrivano particolari rassicurazioni in merito ai rinnovi, sui quali si sta comunque lavorando. Martinez Quarta è un profilo che piace da tempo, e potrebbe essere proprio il jolly per sostituire un'eventuale partenza di un big, anche se le incognite su un suo eventuale impatto sul campionato italiano restano.

Ma l'effetto domino potrebbe comunque coinvolgere anche il reparto offensivo. Non solo perché anche il Milan resta in orbita Chiesa e con 20 milioni in più potrebbe soddisfare le richieste della Fiorentina, ma anche perché il Lione con l'acquisto di Paquetà sta per concludere un'operazione in uscita con l'Hertha Berlino per Reine-Adelaide, centrocampista che costerà 25 milioni. Una cifra considerevole, che potrebbe ammorbidire le posizioni del club tedesco in merito alla cessione di Krzysztof Piątek, da inizio mercato l'obiettivo numero 1 per l'attacco della squadra di Iachini. Il che porterebbe ad una successiva partenza di uno tra Vlahovic e Cutrone verso altri lidi.

Un domino internazionale che dunque coinvolge anche la Fiorentina, forte delle sue convinzioni ma pronta a cambiare strategia in corso: la società viola farà cadere la sua tessera?