L'ANCORA DI IACHINI: DUNCAN PRONTO ALLA RISCOSSA

10.02.2020 14:00 di Andrea Giannattasio Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
L'ANCORA DI IACHINI: DUNCAN PRONTO ALLA RISCOSSA

Per Beppe Iachini, Alfred Duncan ha rappresentato quasi un'ancora di salvezza nella stagione 2017/18. E' stato infatti anche grazie al centrocampista ghanese se il suo Sassuolo, dal 17° posto in cui il tecnico ha trovato la squadra al suo arrivo a fine dicembre, è riuscito a chiudere poi la stagione all'11°, centrando la salvezza con due giornate di anticipo e con successi di prestigio. Nelle successive ventiquattro partite con l'allenatore ascolano in panchina, il classe 93' ne ha giocate da titolare ben sedici, saltando a cavallo tra marzo e aprile una manciata di gare per uno stato di forma fisica non ottimale. Per il resto, però, l'apporto del mediano (che a gennaio, dopo un lungo ko, sembrava pronto ad andare via) è stato sempre di spessore. E non è un caso che nella partita che per tutto l'ambiente neroverde ha rappresentato la matematica salvezza, quella di inizio maggio contro la Sampdoria, ci sia stato proprio lo zampino di Duncan, autore a metà ripresa dell'assist per il gol vittoria di Politano: progressione sulla sinistra, tocco leggero per l'esterno e rete da posizione defilata sotto la curva neroverde.

Dal buon Alfred, tuttavia, Iachini si aspetta ben altro rispetto agli assist. Ovvero solidità, equilibrio e brillantezza, in un reparto che contro l'Atalanta è sembrato avere poche idee e che invece domenica contro la Samp sarà chiamato a fare la partita. Quando infatti nelle prime conferenze di gennaio, il tecnico parlava di avere una rosa più omogenea, alludeva probabilmente alle caratteristiche di Duncan, l'unico nella linea mediana viola ad avere come marchio di fabbrica l'indole da interditore, ovvero l'uomo capace di spezzare il gioco avversario con grinta e reimpostare velocemente l'azione. Qualcosa che serve come il pane ai viola, aggrappati in questo inizio 2020 alle geometrie (appannate) di Pulgar, alla classe di Castrovilli e alle altalenanti giornate sì di Benassi, quello forse con la maggiore discontinuità di rendimento. La settimana che inizierà domani con la seduta del pomeriggio dovrà dunque chiarire se Duncan potrà essere già a disposizione domenica al Ferraris: Iachini incrocia le dita.