KAYODE INSTANCABILE, BENE JACK, IL GALLO E LA LINEA MEDIANA

26.02.2024 22:48 di Tommaso Loreto Twitter:    vedi letture
KAYODE INSTANCABILE, BENE JACK, IL GALLO E LA LINEA MEDIANA
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca 2024 @fdlcom

TERRACCIANO - Inoperoso fino a quando non può far altro che osservare Luis Alberto firmare il vantaggio da due passi. Stesso discorso nel secondo tempo senza che la Lazio arrivi al tiro, 6

KAYODE - Dalla sua parte si fa apprezzare per i recuperi e qualche chiusura efficace su Felipe Anderson. Al posto giusto nel momento giusto trova il gol del pareggio e nel finale resta più che attento. Instancabile, 7,5

RANIERI - Avvio di ottima personalità con più di una chiusura, ma sul gol della Lazio perde il tempo su Luis Alberto che segna l’uno a zero. Prova a farsi perdonare di testa trovando la parata di Provedel ma dopo il vantaggio ritrova sicurezza spesso in anticipo su Immobile, 6,5

MILENKOVIC - Tiene bene nel corso del primo tempo ma anche lui è più che sorpreso dall’inserimento di Luis Alberto nell’azione del gol. Meglio nella ripresa quando fa valere i suoi centimetri dentro l’area di rigore, 6,5

BIRAGHI - Ha tempo e modo di allenarsi sugli angoli visto che ne calcia sette nei primi 25 minuti e su uno di questi Belotti sfiora il gol. Più tardi direttamente dalla bandierina mette in affanno la difesa laziale ma è assente in copertura nell’azione in cui Isaksen, da destra, serve l’assist del gol a Luis Alberto. Episodio a parte non si scompone, 6

ARTHUR - Sugli sviluppi di un corner prova la conclusione dal limite mandando alto sopra la traversa. Resta nel vivo del gioco per tutto il primo tempo e nella ripresa mostra anche una buona tenuta fisica, 6,5

Dal 43'st MAXIME LOPEZ - S.v.

BONAVENTURA - Bella apertura per Sottil dopo cinque minuti di gioco, ma soprattutto una conclusione a botta sicura sulla quale Casale si sostituisce al portiere. Non si fa pregare sul pallone respinto da Provedel che spara in rete per il raddoppio. Torna a dimostrare tutta la sua importanza, 7

NICO - Poco prima del ventesimo ha l’occasione per segnare ma Provedel gli tocca il diagonale quel tanto che basta per mandarlo sul palo. Si rivede in avvio di ripresa con un sinistro potente ma alto di poco, ma dal dischetto non è preciso e colpisce un altro legno. Non è ancora al massimo, nemmeno dagli undici metri, ma sta tornando, 5,5

BELTRAN - Bravo a chiamare in causa Nico dopo un quarto d’ora con l’argentino che impegna severamente Provedel. Col passare del tempo arretra di qualche metro il suo baricentro ma si fa apprezzare nella ripresa con il tiro sul quale Provedel respinge sui piedi di Bonaventura. Generoso, 6,5

Dal 35’st BARAK - S.v.

SOTTIL - Sul primo pallone buono, offerto da Bonaventura, spara alto da buona posizione. Ci riprova dopo il palo di Belotti trovando però la parata di Provedel. Si difende, 6

Dal 39’st MANDRAGORA - S.v.

BELOTTI - Partecipa, positivamente, all’azione che chiama al tiro prima Nico poi Bonaventura, ma già prima si era liberato bene al tiro rimediando l’angolo. Sfortunato nella girata su corner che rimbalza sul palo a metà primo tempo. Suo il cross basso che mette Kayode in condizione di pareggiare. Esce tra meritati applausi dopo una gara nella quale non si risparmia mai, 7

Dal 43’st NZOLA - S.v.

ITALIANO - Vara il consueto 4231 ma a trazione offensiva, perchè Nico e Sottil sono gli esterni con Beltran a sostegno di Belotti mentre Bonaventura arretra alle spalle di Belotti. Col passare del tempo Beltran arretra portando il modulo sul 433 mentre i suoi, che colpiscono due pali con Nico e Belotti, hanno il comando delle operazioni per tutto il primo tempo fino a quando, alla prima azione, Luis Alberto fredda Terracciano. Il pari di Kayode al quarto d’ora della ripresa è più che meritato e nonostante il rigore fallito da Nico il raddoppio di Bonaventura pare inevitabile. Stavolta è lui a chiudere all’angolo Sarri e la sua Lazio impostando una partita pressoché perfetta, 7