DUE DESTINI CHE SI UNISCONO

17.06.2021 20:20 di Alessandro Di Nardo   vedi letture
DUE DESTINI CHE SI UNISCONO

Ventiquattro ore: in una delle giornate più lunghe della storia recente del club si sono completamente ribaltati gli orizzonti della Fiorentina; nello stesso lasso di tempo sembrano essersi invertite le rotte di Gennaro Gattuso e Paulo Fonseca. Fino a ieri pomeriggio Rino era il nuovo volto di una Fiorentina che voleva ripartire con nuove ambizioni; dall'altra parte, Paulo sembrava vicino alla panchina del Tottenham, in un'altra staffetta, stavolta con Josè Mourinho, a cui aveva da poco consegnato la guida della Roma. Il destino nelle pieghe degli intrecci di mercato li porta a una giornata di distanza a scambiarsi il posto: nel tardo pomeriggio di ieri sono emerse divergenze tra Gattuso e società che covavano da tempo e l'ex Napoli ha risolto il contratto che l'avrebbe dovuto legare ai viola dal primo luglio e poco dopo è stato subito accostato al Tottenham, conseguenza o causa dell'allontanamento di Fonseca dagli Spurs. Il portoghese, già sondato dai viola nei giorni in cui Gattuso sembrava lontano, potrebbe tornare buono per la Fiorentina.

Il potenziale switch di panchine ha portato addetti ai lavori e tifosi a diversi interrogativi sulle reali volontà di Gattuso di sedere sulla panchina viola; progetti, suggestioni di mercato e speranze costruite in questi ventidue giorni di "era" Gattuso cestinate nella mattinata di oggi. Certo è che l'eventuale passaggio da Gattuso a Fonseca rappresenta un grande cambiamento per profilo dell'allenatore e idee di gioco. Da un cowboy a un gentiluomo: sul campo, Rino e Paulo si sono incrociati tre volte e nelle tre occasioni ha avuto ragione l'allora allenatore del Napoli; anche per via delle sconfitte subite contro Gattuso Fonseca è stato criticato nella capitale per l'incapacità di fare risultato con le big. Proprio dalla prematura partenza di Gattuso da Firenze Fonseca potrebbe avere la sua seconda chance in Italia, paese in cui, aveva detto a fine stagione, sarebbe rimasto volentieri. Gli altri nomi fatti in giornata per la Fiorentina-tra tutti Rudi Garcia e Liverani, le soluzioni che, insieme a a Fonseca, appaiono ad oggi più concrete- rimangono alla finestra, in attesa che, nel giro gioco-forza di qualche giorno, questo intreccio di mercato possa sbrogliarsi.