DA ROCCO AL FORTE SEGNALE DELLA CURVA: TUTTI STANNO CON ITALIANO

12.02.2024 13:00 di Andrea Giannattasio Twitter:    vedi letture
DA ROCCO AL FORTE SEGNALE DELLA CURVA: TUTTI STANNO CON ITALIANO
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca 2024 @fdlcom

Era stato per primo Rocco Commisso, quasi da padre di famiglia, a dare un segnale forte e chiaro nei giorni scorsi: Vincenzo Italiano non si tocca, il suo lavoro fin qui è stato straordinario. Anche da qui, da questa presa di posizione netta, è nato il coro che la Curva Fiesole ha scandito nel corso del primo tempo della sfida contro il Frosinone in direzione del tecnico viola. Uno slogan di pieno sostegno, di appoggio che spiega meglio di qualsiasi altro gesto quello che il tifo organizzato pensa in questa decisiva fase della stagione dell'allenatore della Fiorentina. Ovvero che trattasi di un uomo autentico e della miglior risorsa che al momento può vantare il club. 

Tutto nasce dal confronto (l'ennesimo) che è andato in scena sabato tra la squadra e gli ultras: un dialogo schietto e onesto in cui la risposta di Italiano alle richieste di impegno da parte dei gruppi organizzati ha fatto breccia. Era quasi inevitabile che alla prima occasione la Curva avrebbe fatto pervenire il proprio pensiero. Che, anche in questo caso, è stato di totale sostegno, alla luce di un mercato che ha lasciato tanti a bocca asciutta. Tifo compreso, che infatti poco prima del proprio plebiscito verso il tecnico ha esposto uno striscione - tra l'ironico e il polemico - in riferimento alla battuta sul "frigo pieno" scandita dal dg Barone nelle scorse settimane: "L'unico frigo pieno è il nostro" è stato il testo del lenzuolo srotolato nell'immediato pre-gara, a conferma che (forse) qualche mancata scelta nella finestra invernale non è stata molto digerita.

Quello che però adesso conta, al di là delle critiche, è che squadra, tecnico e Fiesole sono un unico blocco e per affrontare la settimana forse più delicata della stagione questa è la notizia più bella. Anche perché, numeri alla mano, la risposta sugli spalti (in trasferta) del popolo viola non mancherà: a Bologna, per il derby dell'Appennino, saranno oltre 1.100 i sostenitori presenti al Dall'Ara (che si annuncia sold-out) mentre a Empoli la curva ha già fatto pervenire il proprio appello a partecipare in massa - via treno - alla gara del Castellani. La rincorsa verso l'Europa passa anche da qui.