CORONAVIRUS, Non solo calcio: tutte le ultime

27.03.2020 15:00 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
CORONAVIRUS, Non solo calcio: tutte le ultime

Il mondo è sconvolto dal Coronavirus. Indubbiamente il COVID-19 sta segnando la vita di tutti noi costringendoci a modificare le nostre abitudini, ma non solo. Per questo, FirenzeViola.it ha deciso quotidianamente di aggiornare anche sulle notizie più importanti extra-calcio.

BOLLETTE - In questo momento di emergenza e crisi arriva una buona notizia per gli italiani e per le tasche di tutti. Secondo quanto riportato da Repubblica.it nei prossimi tre mesi, a partire da aprile, le tariffe dell'energia elettrica si riducono del 18,3%, mentre scende del 13,5% la spesa per il gas. Il crollo dei prezzi delle materie prime, in seguito al calo della domanda per l'emergenza Coronavirus che ha fermato molto attività economiche, è alla base della riduzione della spesa per le italiani e le piccole imprese. Il risparmio per le famiglie, in numeri, sarà mediamente di 139 euro per il gas e 45 per l'elettricità.

CICLISMO - Bernard Hinault, vincitore di tre Tour de France a cavallo tra gli anni '70 e '80, ha parlato ieri a La Repubblica commentando la possibilità che la grande corsa ciclistica non venga disputata a causa del Coronavirus: "Il Tour non ha senso se fuori c'è la guerra - ha dichiarato - Abbiamo concesso terreno al virus. Finché non potremo uscire dalle case, tutto resti fermo. La stagione potrebbe essere salvata con un Giro d'Europa che unisca le tre grandi corse a tappe".

CRIMINI - Non tutto il male vien per nuocere? A giudicare dai dati dei reati commessi nel mese di marzo questa emergenza Coronavirus ha portato anche una notizia positiva. Secondo quanto riportato da Repubblica.it il primo report della Direzione centrale della polizia criminale parla infatti di una diminuzione dei reati del 75%. Preso in esame il periodo dal 1 al 22 marzo, sono stati 52.596 i delitti consumati a fronte dei 146.762 dello stesso periodo dell'anno scorso. Calano del 69 per cento le violenze sessuali, del 67,4 i furti in genere, del 72,5 quelli in abitazione. Percentuali analoghe ( -73,7 per cento) per le rapine agli uffici postali e -77 per cento per lo sfruttamento della prostituzione. Dimezzate invece le rapine ( -54,4 per cento) anche se in queste settimane nel mirino restano le farmacie, dove furti e rapine fanno registrare un decremento molto lieve, solo -13,8 e -24,6 per cento.

FRANCIA - Nella giornata di ieri, il direttore generale del ministero della Salute, Jerome Salomon, ha diramato il bollettino giornaliero delle ultime 24 ore in Francia. Sono morte 365 persone, altre 3922 sono state contagiate. Il totale sale a 1696 morti di cui una 16enne dell'Ile-de-France, con 29155 casi di cui 3375 ricoverati in terapia intensiva.

REGNO UNITO - Sono 2.129 i nuovi casi di contagio da Coronavirus nel Regno Unito, con un totale di 11.658 casi come appreso ieri. Per la prima volta, più di cento morti in un giorno per i sudditi di Sua Maestà: i decessi registrati nella scorsa giornata sono infatti 113, che hanno portato il computo complessivo a 578. Nel frattempo il primo ministro britannico, Boris Johnson, è risultato positivo al test per il Coronavirus e si trova al momento in autoisolamento. Questo il commento dello stesso Johnson su Twitter: “Sono in autoisolamento, ma continuerò a guidare la risposta del governo, in videoconferenza, nella lotta a questo virus”. Ricordiamo che lo stesso Johnson, nelle scorse settimane, era finito al centro di numerose polemiche per un approccio all'emergenza particolarmente soft e una ricerca decisamente rischiosa della cosiddetta 'immunità di gregge'. Sono all'inizio di questa settimana la Gran Bretagna ha ordinato la chiusura delle attività non essenziali.

GERMANIA - Sale il conteggio dei contagiati da Coronavirus anche in Germania. I nuovi casi, come dichiarato ieri dal ministro della Salute, Jens Spahn, ammontano a 6.141. Sale purtroppo anche il computo delle vittime: i nuovi decessi sono stati 239.

USA - Nuove linee guida per gli americani in materia di Coronavirus. In una lettera inviata ai Governatori dei 50 Stati USA, Donald Trump ha infatti indicato l'intenzione di rivedere le indicazioni di carattere nazionale, inviduando zone ad alto, medio e basso rischio, con la conseguente possibilità di allentare la presa su determinate restrizioni e sull'allerta. Una scelta che, va detto, non trova d'accordo la comunità scientifica d'oltreoceano.

G20 - Il Whatever it takes coniato, in altri tempi e in altre circostanze, da Mario Draghi, diventa il motto del mondo di fronte alla minaccia Coronavirus. È quello che servirà, scrivono i grandi del pianeta in una nota conclusiva al G20 tenutesi ieri in videoconferenza. Il G20, si legge, inietterà 5 mila miliardi di dollari nell'economia mondiale per superare la crisi legata alla diffusione del contagio da Covid-2019.​​​​​​​

ATLETICA - La Diamond League, manifestazione composta da quattordici meeting organizzata annualmente dalla World Athletics, ha reso noto che dopo gli incontri di Doha (Qatar) e Shanghai (Cina) in programma il 17 aprile e il 16 maggio sono stati rinviati altri tre meeting. Rinviati a data da destinarsi gli eventi di Stoccolma (Svezia), Napoli (Italia) e Rabat (Marocco). Quello al San Paolo era previsto per il 28 maggio.
"La decisione è stata presa in stretta collaborazione con tutte le parti interessate - si legge nella nota della Diamond League - La diffusione globale del COVID-19, le restrizioni di viaggio previste per un certo periodo di tempo e soprattutto le preoccupazioni per la sicurezza degli atleti hanno reso impossibile lo svolgimento delle competizioni. Gli organizzatori dei meeting, la Wanda Diamond League e la World Athletics continuano a impegnarsi per la stagione 2020. L'obiettivo è garantire che gli atleti possano competere al più alto livello possibile quest'anno e che i fan possano vedere le loro star preferite in azione, qualora la situazione sanitaria globale lo consenta. Stiamo lavorando intensamente con tutte le parti interessate (atleti, manager, emittenti, sponsor, autorità locali e federazioni) per sviluppare un nuovo calendario per la stagione, al servizio di atleti e tifosi".​​​​​​​

SPAGNA - Sono 769 le vittime che ha registrato la Spagna nelle ultime 24 ore a causa del Coronavirus. Si tratta del numero massimo giornaliero di vittime, dopo le 655 di ieri e le 738 di mercoledì. I contagi, stando ai dati diramati dal Ministero della Salute spagnolo, sono saliti a 64.059 con 4.858 nuovi contagiati nelle ultime 24 ore: di questi, 4.165 sono in terapia intensiva. Le persone guarite sono invece 9.357.​​​​​​​