CONTA SOLO VINCERE. NON IMPORTA COME

14.07.2020 16:00 di Alessio Del Lungo   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
CONTA SOLO VINCERE. NON IMPORTA COME

Dentro o fuori. Tutto o niente. Lecce-Fiorentina è un po' questo in estrema sintesi vista la classifica attuale. I pugliesi sono terzultimi, giocano in casa ed hanno una delle ultime occasioni per migliorare la propria posizione a discapito degli avversari, distanti in graduatoria solo 7 punti. La squadra di Iachini invece con una vittoria sarebbe praticamente salva, avendo 10 punti di margine a 5 giornate dalla fine sui giallorossi. In partite del genere le difficoltà e le insidie sono tantissime, la posta in palio è alta e, con ogni probabilità, in campo entrambe le formazioni avranno paura di perdere, tatticamente saranno molto attente a non scoprirsi e lasciare spazi, il match potrebbe essere bloccato.

In situazioni simili non conta come se ne esce ed in che modo si ottiene il risultato, ma l'importante è riuscire a tornare a Firenze con 3 punti che significherebbero salvezza, tranquillità, possibilità di iniziare a programmare con calma la prossima stagione a partire dalla scelta dell'allenatore. La differenza di qualità tecnica tra Lecce e Fiorentina è abissale con i viola che hanno calciatori di personalità, di assoluto valore e di prospettiva che i salentini non possono vantare. Ed ecco che Chiesa, Ribery e Castrovilli (se sarà della partita) sono tenuti a fare la differenza, Vlahovic, Cutrone e Kouame a mandare un messaggio chiaro ai loro detrattori e a chi troppo spesso li etichetta come talenti ancora acerbi. Sono partite come queste che fanno crescere, dove la tempra e la fame saranno determinanti, dove conta prima essere uomini che calciatori.

L'unico vantaggio che può avere in partenza il Lecce è l'abitudine al clima del sud Italia, al caldo infernale e l'attitudine dei suoi giocatori a lottare per traguardi simili che è totalmente diverso rispetto a giocarsi campionati oppure provare a raggiungere un posto in Europa League o in Champions League. La sfida è aperta, le incognite sono tante, ma l'importanza di questa partita è tale da non lasciare spazio a nessun tipo di alibi. L'unica cosa che conterà veramente per la Fiorentina domani sera sarà vincere.