CHIODO FISSO

24.02.2021 00:00 di Tommaso Loreto Twitter:    Vedi letture
CHIODO FISSO
FirenzeViola.it
© foto di Image Sport

La Fiorentina frena, di brutto, Firenze però ci spera eccome. La smentita del club sull'incontro con Sarri arriva presto, in mattinata, qualche ora dopo l'indiscrezione del Corriere Fiorentino sulla cena tra Barone, Pradè e Maurizio Sarri. Ancora lui, ancora il tecnico toscano accostato a quel viola che per mille motivi fa già parte della sua vita. Il profilo di Sarri aleggia sul mondo viola sin dalla scorsa estate, quando l’avventura a Torino sulla panchina della Juventus s’interruppe bruscamente.

Da allora un continuo rincorrersi di voci e ipotesi, tornate a farsi sempre più forti a ridosso dell’addio a Iachini. Se di rescissione con la Juventus si raccontava era anche perchè l’ipotesi viola era più vicina che mai, forse in modo prematuro, ma probabilmente solo in leggero anticipo. Chiaro che resti il peso delle parole spese dal club (e dal procuratore) nel negare qualsiasi indiscrezione, altrettanto che il lavoro relativo al futuro sia comunque partito. 

E in tal senso dovesse essere davvero Sarri il profilo buono per la panchina, al di là di quel che si possa decidere in merito a una conferma o meno di Prandelli anche in altro ruolo, si tratterebbe del nome in grado di mettere tutti d’accordo. Perchè non solo per gioco e idee Sarri rappresenterebbe una grande nuova chance per la Fiorentina, ma anche perchè lui stesso si sentirebbe a casa in un connubio tutto da scoprire. Un'ipotesi, certo, contro la quale rimbalzano le smentite inevitabilmente indirizzate a mantenere la concentrazione sul presente, ma intanto alzi la mano chi non vorrebbe fosse destinata a concretizzarsi.