COVID-19, Non solo calcio: tutte le ultime

28.03.2020 15:00 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
COVID-19, Non solo calcio: tutte le ultime

Basket vicino alla resa - Dopo il rugby lo sport più vicino ad annullare definitivemante il campionato è il basket. Nelle scorse ore infatti il presidente della Lega Umberto Gandini ê stato chiaro: "Dead line per la fine della stagione attuale il 30 giugno, altrimenti lo stop definitivo per non rovinare anche quella successiva". Anche perché nel basket ci sono 22 stranieri che hanno fatto ritorno nei propri paesi e diventa dura studiare piani alternativi per finire la stagione regolarmente.

Possibile proroga delle misure restrittive  di due settimane -Almeno altre due settimane di chiusura totale e divieti di spostamento, valutando però la possibile concessione di alcune speciali deroghe, seppur minime, alle aziende. Sarebbe questa, secondo quanto scrive stamattina il Corriere della Sera, l'ipotesi a cui sta lavorando il Governo in vista del 3 aprile, data della scadenza del decreto firmato il 22 marzo scorso dal Premier Giuseppe Conte per contrastare la pandemia. "Dal punto di vista matematico sarà possibile ritenere di averla avuta vinta contro il Coronavirus soltanto quando il valore dell’R0 (l’erre-zero, l’indice di contagiosità) sarà inferiore a 1", ricorda infatti il noto quotidiano milanese. Ciò significa che bisognerà arrivare al momento in cui per ogni individuo infetto ci sarà meno di un nuovo contagiato. Insomma, il ritorno alla normalità sembra ancora lontano. Con un nuovo decreto dunque le restrizioni agli spostamenti potrebbero dunque essere prorogate fino al 18 aprile (in attesa del decreto con la data precisa).

L'omelia del Papa in una piazza vuota - Ieri Papa Francesco ha fatto una benedizione urbi et orbi preceduta da un'omelia molto toccante a detta di tutti, ancor di più perché il Papa era solo nella piazza vuota. Ecco,la prima (e piccola) parte: "Da settimane sembra che sia scesa la sera. Fitte tenebre si sono addensate sulle nostre piazze, strade e città; si sono impadronite delle nostre vite riempiendo tutto di un silenzio assordante e di un vuoto desolante, che paralizza ogni cosa al suo passaggio: si sente nell’aria, si avverte nei gesti, lo dicono gli sguardi. Ci siamo trovati impauriti e smarriti. Come i discepoli del Vangelo siamo stati presi alla sprovvista da una tempesta inaspettata e furiosa. Ci siamo resi conto di trovarci sulla stessa barca, tutti fragili e disorientati, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati a remare insieme, tutti bisognosi di confortarci a vicenda. Su questa barca… ci siamo tutti. Come quei discepoli, che parlano a una sola voce e nell’angoscia dicono: «Siamo perduti» (v. 38), così anche noi ci siamo accorti che non possiamo andare avanti ciascuno per conto suo, ma solo insieme".

Dati del Viminale sui controlli -  Le Forze di polizia proseguono l'attività di controllo sul territorio con il nuovo regime sanzionatorio, per verificare l'applicazione delle disposizioni per il contenimento della diffusione del Covid-19. Nella giornata di ieri, 27 marzo, sono state controllate 210.365 persone e 98.653 esercizi commerciali. Salgono così, dall'11 al 27 marzo 2020, a 2.866.868 le persone controllate e a 1.334.928 gli esercizi commerciali. Le persone sanzionate in via amministrativa per i divieti sugli spostamenti ​sono state ieri 2.783; 86 le persone denunciate per false attestazioni nell'autodichiarazione, 50 le persone denunciate per violazione della quarantena. Gli esercizi commerciali sanzionati sono stati 72; 31 i provvedimenti di chiusura delle attività.