IND. FV, Il punto su Quarta: perché il River ha detto no

02.10.2020 17:15 di Giacomo Iacobellis Twitter:    Vedi letture
IND. FV, Il punto su Quarta: perché il River ha detto no

Il futuro di Lucas Martinez Quarta resta in bilico, la Fiorentina ha un accordo totale con l'entourage del difensore, ma manca ancora quello tra club. Sarebbe questa, come raccolto da FirenzeViola.it attraverso fonti vicine al "Chino", la situazione attuale del difensore di proprietà del River Plate. I viola, che ieri sentivano di avere ormai in pugno il classe '96, si sono scontrati infatti con la posizione del presidente Rodolfo D'Onofrio (memore del caso Mammana): troppo pochi 6 milioni come parte fissa secondo il numero dei Millonarios, e non convincono soprattutto le tempistiche dei pagamenti. 

L'offerta gigliata, d'altronde, prevedeva proprio un conguaglio da 6 milioni di euro più 4 di bonus piuttosto semplici da raggiungere e ulteriori 2 di bonus più complicati: una proposta che non ha soddisfatto le pretese e le esigenze economiche del River, che ha rifiutato per la seconda volta (dopo la prima offerta di prestito) costringendo così la Fiorentina a valutare altri obiettivi per rinforzare la retroguardia. Ma Pradè e Barone restano sul calciatore argentino, con contatti intensi tra Firenze e il suo agente Gustavo Goñi proseguiti pure in queste ore. Pista aperta, apertissima dunque per Martinez Quarta, ma per portarlo in Serie A a stretto giro di posta servirà un'offerta che assicuri al club di Buenos Aires un'importante liquidità economica entro cinque-sei mesi, cioè senza dilazionare il pagamento.