HANULJAK, Penso di poter giocare in A. La stagione...

14.05.2020 14:20 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
© foto di Giacomo Morini
HANULJAK, Penso di poter giocare in A. La stagione...

Marko Hanuljak, centrocampista della Fiorentina Primavera, ha parlato al portale croato, glas-slavonije.hr, raccontando la sua esperienza in viola e non solo. Questo ciò che ha detto: "Penso, e credo, di poter giocare in Serie A, soprattutto perché posso ancora fare molti progressi dopo essere migliorato molto da quando sono arrivato in Italia ed ho iniziato questo ritmo di allenamento. Ero pronto per loro, anche mentalmente, anche se all'inizio per me era abbastanza difficile, perché lasciai la mia casa per la prima volta, in un paese straniero, dove non conoscevo nessuno, inclusa la lingua. Ho completato tutto e giocato la prima stagione al di sopra delle aspettative, anche personali, quindi è stato naturale fare un nuovo passo avanti nel campionato attuale. Sono stato fermo a causa di un'infiammazione al ginocchio, sono stato assente per un mese prima della fine della competizione e proprio quando ero disponibile, il campionato è stato interrotto. C'è ancora una strada relativamente lunga da percorrere per essere confermati al più alto livello, soprattutto perché c'è una selezione quotidiana tra giocatori davvero bravi provenienti da diverse parti del mondo. In questi giorni di solito comunico con un team manager e un istruttore di fitness che mi manda allenamenti sempre più impegnativi in ​​modo da avere una base per il proseguimento della stagione. Non è sicuro per la Serie A di ripartire, ma a Firenze siamo fiduciosi così come nella nostra lega giovanile. Interessante, perché possiamo ancora qualificarci per la Champions League, a cui non siamo vicini, ma non senza possibilità, perché dovrebbero essere giocate altre dieci partite, dopodiché i primi sei andranno ai playoff. Vogliamo finire la stagione per la finale di Coppa Italia, la cui conquista sarebbe un grande guadagno per il club, in particolare per noi giocatori che dobbiamo ancora lottare per affermarsi. Se sono sano, credo di poter avere successo, ho molta fiducia in me stesso".