UN GIOIELLO CHIAMATO DRAMÉ

a cura di Andrea Giannattasio
09.10.2011 00:00 di Redazione FV   Vedi letture
Ousmane Dramé
Ousmane Dramé

Tra i tanti nomi che ultimamente sono spuntati attorno a quello della Fiorentina, c'è senza dubbio da segnalare quello di un giovane molto interessante, un attaccante mancino classe '92 che attualmente milita nel Padova: stiamo parlando di Ousmane Dramé, punta malese ma dal passaporto francese che, in questo campionato di serie cadetta, ha già avuto modo di mettersi in evidenza collezionando 7 presenze ed una rete, il tutto condito da esaltanti prestazioni che non sono sfuggite al vigile occhio di Pantaleo Corvino, che con i giovani talenti - lo sappiamo perfettamente - ha un rapporto tutto particolare. E vincente.

Tuttavia, le sue doti tanto precoci quanto impressionanti non sono di certo sfuggite anche ad altri osservatori del panorama calcistico europeo; il Palermo del vulcanico presidente Zamparini si è già infatti messo in moto per cercare di portare in Sicilia il giovane talento al più presto (come confermato anche dal d.s. del Padova Rino Foschi, il quale è costantemente in contatto con il dirigente rosanero Sean Sogliano); la fama del giocatore, inoltre, è giunta persino in oltremanica, dove l'Arsenal di Wenger ha chiesto ripetutamente informazioni del giocatore nel recente passato.

Il giocatore, fisicamente e muscolarmente già formato, predilige come ruolo la fascia destra, una zona di campo che gli permette spesso e volentieri di accentrarsi ed andare al tiro o di proporre palloni tagliati. Il suo agente, George Atangana, lo ha definito senza remore il nuovo Ribéry, poiché nelle sue qualità principali il giocatore ha in dote un'impessionante facilità nel saltare l'uomo, un'ottima corsa ed una velocità ammirevole: possiede lo scatto, lo spunto, il dribbling facile ed una sfrontatezza che, nonostante i suoi 18 anni, lo fanno assomigliare ad un veterano.