G. CARRARA (BOLAVIP) A RFV, Quarta è arrabbiato

27.09.2022 16:32 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
G. CARRARA (BOLAVIP) A RFV, Quarta è arrabbiato

Così il collega di FootballSite BolaVip Germán Carrara, a Radio FirenzeViola: “Sto bene in Italia, per me è una questione familiare: qui la gente è molto accogliente, riceve sempre al meglio gli argentini. La passione calcistica italiana è molto simile a quella nostrana: noi infatti ci sentiamo italiani nati in Argentina. Infatti la maggior parte di noi ha antenati italiani”.

Come vede la Fiorentina quest’anno?
“Mi piace molto andare al Franchi, innanzitutto. Quanto alla squadra, ho parlato con i giocatori argentini che mi hanno detto che Italiano è un allenatore capace. Sogno che i viola tornino ad alti livelli in Europa. Secondo me servono gli stessi giocatori per almeno due stagioni. Pensavo a Vlahovic: sono situazioni che si possono evitare”.

Non si aspettava la cessione di Vlahovic?
“In realtà sì, visto che parlavano. Ma da sudamericano non si può concepire che un giocatore cardine della Fiorentina passi alla Juve, che è un gran club ma è come se un giocatore del Boca si trasferisse al River”.

Come sta vedendo la parentesi italiana di Gonzalez?
“Per me è uno dei migliori in Argentina e nel mondo. Penso che la Fiorentina lo sappia. È un giocatore sicuro e molto importante per il mondiale, spero possa restare a Firenze a lungo. Per me è un esterno, non una punta”.

Lei ha intervistato Quarta recentemente: come lo ha visto?
“Parlava con la faccia. Era arrabbiato, pensava di poter giocare il Mondiale con l’Argentina in quanto ha giocato sempre con Scaloni, poi è stato estromesso dai convocati e questo lo sta condizionando”.

Se quest’anno farà bene, potrà tornare nell’Albiceleste?
“In futuro sì, adesso no. Per il Mondiale la squadra è fatta”.

Sembra che i giocatori argentini possano chiedere di saltare l’ultima giornata di campionato per aggregarsi prima alla Nazionale.
“Secondo me accadrà, c’è grande concentrazione e voglia di tornare a vincere dopo tanto tempo. Gli argentini hanno tutti la testa al Mondiale, è una cosa logica”.

Cosa pensa di Burdisso?
“È una persona molto capace, senza dubbio. però penso che non essendo stato un giocatore della Fiorentina sia stato un po' limitato da questo. la società non gli ha lasciato molto spazio perché possa intervenire e lavorare tranquillamente".

È possibile rivedere Batistuta in Fiorentina?
“Dipende dal club, lui è una figura importante a livello mondiale. Ha fatto esperienza in Argentina come dirigente, è molto capace e mi piacerebbe vederlo attivamente in Fiorentina”.

Meglio la bistecca alla fiorentina o l’asado?
“Domanda difficile, per farmi amici a Firenze rispondo la bistecca (ride, ndr). Ma anche asado argentino è molto buono”.