VLAHOVIC, Sportellate alla Ibra: al top fuori casa

18.02.2020 11:30 di Mattia Verdorale Twitter:    Vedi letture
VLAHOVIC, Sportellate alla Ibra: al top fuori casa

La Fiorentina ha sbancato Marassi nel segno di Dusan Vlhaovic. Il serbo ha segnato una doppietta salendo a quota otto reti segnate tra campionato e coppa diventando il capocannoniere della Fiorentina. Aldilà delle polemiche sulla sua esultanza, a cui sono seguite subito le scuse del ragazzo, il numero 28 viola si è preso la scena con la Sampdoria facendo a sportellate con tutti. Con grande carattere ha stuzzicato i giocatori e la difesa avversaria, a volte anche in maniera arrogante, ma con la caparbietà e la voglia che contraddistinguono un classe 2000 alla prima esperienza in A. Però una cosa facilmente notabile nelle reti segnate da Dusan, è il fatto che delle sei segnate in campionato cinque sono arrivate lontane dal Franchi (doppiette col Cagliari e con la Samp, e il gol al San Paolo col Napoli). Mentre è solo uno il gol del serbo tra le mura amiche.

Segno che l'attaccante si esalta quando la Fiorentina gioca in trasferta dove Iachini prepara le gare attendendo gli avversari per colpirli in contropiede. Ed è proprio in questi casi che il serbo rende al meglio, piuttosto che in casa quando in teoria è la Fiorentina costretta ad impostare e a fare il proprio gioco mentre gli avversari si chiudono e attendono. Un Vlahovic sempre più giocatore da trasferta, in attesa e con la speranza che i suoi gol (come con l'Inter) arrivino anche nelle gare casalinghe. Intanto il serbo si è preso con prepotenza la maglia da titolare scalzando Cutrone. Riuscirà a tenere fuori uno come l'ex Milan?