TRA CAMPO E MERCATO

06.08.2021 00:00 di Tommaso Loreto Twitter:    vedi letture
TRA CAMPO E MERCATO
FirenzeViola.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Giglio alabardato o meno quel che più conta è che la Fiorentina il prossimo anno porti a casa un risultato diverso dal recente passato. Se il dibattito sulle novità riguardanti maglia e stemma prosegue ininterrotto, confermando soprattutto la tradizionale divisione nei gusti e nelle preferenze, è più la staticità del mercato attuale a riportare la mente ai prossimi appuntamenti. A cominciare dall’amichevole di domani con l'Espanyol nella quale osservare il rientro di qualche nazionale e gli eventuali progressi nel lavoro di Italiano.

D’altronde in assenza di novità rilevanti, anche in termini di offerte concrete per i partenti, è l’impianto di gioco del nuovo tecnico l’aspetto al quale aggrapparsi per immaginare di arrivare preparati all’esordio di Roma, magari con qualche conferma a quanto visto nel corso dell’ultimo ritiro di Moena. Se ancora non è chiaro come si completerà la truppa degli esterni offensivi, per esempio, sarà interessante capire tutte le potenzialità di elementi come Saponara e Callejon che lo stesso Italiano pare aver apprezzato nei primi allenamenti.

Al tempo stesso, in mezzo al campo, poter cominciare a testare l’adattibilità di Pulgar al nuovo modulo significa farsi un’idea più precisa anche di quali e quante uscite potrebbero caratterizzare un reparto oggi troppo affollato, dove lo stesso Amrabat resta interrogativo da sciogliere al più presto. Anche perchè se ancora non è del tutto chiaro quanto si vorrà intervenire sulla squadra la coppia di centrali Milenkovic-Pezzella resta in procinto di andarsene, e al di là di un Quarta alla prima stagionale, magari in coppia con Igor o Dalle Mura, è anche e soprattutto dal mercato difensivo che sarà possibile capire quanto ha intenzione di rinforzarsi la Fiorentina.