TOUR DE FORCE

30.05.2020 00:00 di Tommaso Loreto Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
TOUR DE FORCE

Servirà ancora attendere per capire bene l’orario, più o meno fino ai primi giorni della prossima settimana, ma la Fiorentina i suoi tifosi hanno già segnato i giorni del 23 e del 24 giugno sul calendario. Strana coincidenza, quella che potrebbe vedere i viola tornare in campo nel giorno della festa del Patrono San Giovanni, un passaggio del tutto inedito tra i consueti “fochi” che non ci saranno e la sfida interna con il Brescia che aprirà il finale di stagione. 

Pur con tutte le incertezze legate alle prossime settimane, da ieri Iachini e la squadra hanno di fronte il tracciato da percorrere, una corsa a ostacoli che prevede la partenza interna con il Brescia e poi una sfilza di partite praticamente ogni tre giorni. Dopo i lombardi la Lazio a Roma nell’ultimo week-end di giugno, poi il Sassuolo in casa di nuovo a metà settimana, per proseguire con Parma, Cagliari, Verona, Lecce, Torino, Inter, Roma, Bologna e Spal con la trasferta che, salvo imprevisti, dovrebbe chiudere il campionato della Fiorentina i primi di agosto. 

Un tour de force nel quale sono anche gli infortuni uno dei principali rischi, oltre a tutto ciò che ruota intorno al Coronavirus, ma per il quale mancano accordi in tema di orari di gioco e trasmissioni televisive. Sono questi i nodi ancora da sciogliere, al di là delle frizioni legate alla Coppa Italia che ripartirà qualche giorno prima del campionato, prima che finalmente sia il campo a riprendersi la scena, anche se su un palcoscenico estivo che non prevede pubblico.