TONELLI-VIOLA, LA FAMIGLIA SPERA: ECCO LE CONDIZIONI

19.08.2019 10:00 di Dimitri Conti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
TONELLI-VIOLA, LA FAMIGLIA SPERA: ECCO LE CONDIZIONI

Nelle scorse ore, in orbita Fiorentina, è circolato il nome di Lorenzo Tonelli, difensore centrale rientrato a Napoli dopo la parentesi in prestito alla Sampdoria. Fiorentino di nascita, e cresciuto nei dintorni, con il settore giovanile alla Settignanese prima e la definitiva esplosione sui palcoscenici della Serie A nella vicina Empoli, il suo profilo rappresenterebbe una sorta di ritorno alle origini (ancora inesplorate, a dire il vero) ma soprattutto la volontà di andare a perseguire davvero le indicazioni di Joe Barone: ragazzi locali. Certo, con i suoi 29 anni, Tonelli non può più essere definito un giovane, ma è senz'altro un rappresentante della città. E con l'età ha acquisito un discreto bagaglio di esperienza. Per di più tra la Fiorentina e il giocatore, già nelle scorse settimane, ci sono già stati contatti.

Secondo quanto risulta a FirenzeViola.it, infatti, già da quando siede sulla poltrona da ds, Daniele Pradè si è interessato al profilo di Tonelli, ed erano anche stati avviati contatti tra le parti che però, almeno fino a poche ore fa, sembravano non portare a risultati concreti. Anche perché ci sono alcuni criteri cui il mercato viola deve rispondere, ed andando a contare il numero di difensori centrali presenti nella rosa di Montella, si capisce anche il perché. Pezzella, Milenkovic, Ceccherini, Ranieri e Rasmussen: siamo già a cinque. Impensabile, allo stato attuale, aggiungere un altro nel ruolo, anche se - come vi stiamo raccontando - il danese appena arrivato dall'Empoli sembra avere la valigia in mano (LEGGI QUI), e considerando che anche Ceccherini non ha l'aria da intoccabile, ecco che lo spazio per inserire Tonelli verrebbe a crearsi. La concorrenza però (rappresentata soprattutto da Parma e Brescia) non manca.

Da parte del calciatore poi, c'è piena disponibilità ad accettare la destinazione. Le radici, d'altronde, giocano un certo peso ed inoltre, conscio che servirà lottare per ritagliarsi spazi qualora sia Pezzella che Milenkovic dovessero rimanere, Tonelli non pone da par suo neanche la condizione di essere un titolare assoluto della squadra, accontentandosi di un numero di apparizioni più o meno simile a quanto accaduto nell'ultimo campionato con la Samp, anche per via di problemi fisici che da sempre lo accompagnano. La famiglia poi, secondo quanto appreso da noi di FirenzeViola.it, sarebbe più che lieta di un ritorno di Lorenzo a Firenze, e nelle conversazioni con lui non fa che rimarcarlo, sperando che le cose prendano la piega giusta. Secondo le informazioni che trapelano da viale Fanti stanno accelerando: in quel caso però allora occhi apertissimi anche sul fronte uscite.