LA VOGLIA DI RIVALSA DEGLI EX E LO SLIDING DOOR DI DE PAUL

26.02.2020 16:30 di Luciana Magistrato   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
LA VOGLIA DI RIVALSA DEGLI EX E LO SLIDING DOOR DI DE PAUL

Udinese-Fiorentina è fatto di intrecci passati o mai realizzati. L'ex principale è sicuramente Daniele Pradè che nella scorsa stagione è stato il ds bianconero, in una stagione con tante difficoltà e tre allenatori: Velazquez, Nicola e Tudor, e molte patate bollenti di mercato, come De paul già lo scorso anno in rampa di lancio e seguito da tanti club, Fiorentina compresa. A giugno l'Udinese non rinnova il contratto a Pradè che, però, non resta disoccupato neanche un giorno accettando la corte della nuova proprietà viola e segnando così il suo ritorno a Firenze. Ma anche Beppe Iachini ha un trascorso da allenatore dell'Udinese, pur senza lasciare traccia. Viene preso il 19 maggio 2016 ma viene esonerato già il 2 ottobre dopo una sconfitta casalinga con la Lazio per 3-0. Insomma la voglia di rivalsa da parte di dirigente e tecnico non mancherà. Dall'altra parte c'è un De Paul che, come detto prima, è stato più volte vicino ai viola. L'Udinese non ha fatto sconti neanche all'ex Pradè anche se fino all'ultimo giorno del mercato la Fiorentina ci ha provato. Il giocatore, c'è da dire che come la "bella di Siviglia"...ha avuto tanti pretendenti ma poi è rimasto ad Udine anche se soprattutto all'inizio non ha brillato, distratto appunto da tante voci e poi squalificato per tre giornate. In seguito ha segnato 5 gol ma chissà se continua a pensare a come sarebbe stata la sua stagione se l'Udinese avesse detto sì alla Fiorentina.