DOMENICA DA INCUBO PER CASTRO, IGOR E MILENKOVIC

17.01.2021 14:23 di Tommaso Loreto Twitter:    Vedi letture
DOMENICA DA INCUBO PER CASTRO, IGOR E MILENKOVIC
FirenzeViola.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

DRAGOWSKI – Colpito praticamente a freddo dalla prima conclusione a rete firmata Insigne non sembra avere colpe nemmeno sugli altri due gol del primo tempo quanto al tiro di Zielinski c'è un pizzico di ritardo. Manca di poco la parata sul rigore della doppietta di Insigne e si arrende anche a Politano, 5,5

MILENKOVIC – Sorpreso da Lozano nell'assist per il vantaggio iniziale del Napoli anticipa comunque Insigne poco dopo. Prima frazione peggiorata dal pallone perso che avvia il raddoppio azzurro e da una chiusura su Insigne che non c'è nell'assist sul terzo gol di Lozano. Assente ingiustificato, 4,5

Dal 39'st QUARTA – S.v.

PEZZELLA – Tiene fino a quando lascia spazio a Petagna nell'assist per Demme sul raddoppio, poi osserva gli inserimenti avversari nella sua area di rigore e lo slalom di Politano sul set col quale il Napoli fa calare il sipario, 4,5

IGOR – Gol a parte è in difficoltà nel primo quarto d'ora, poi il duello con Lozano si fa impari con il taglio dell'attaccante che trova il terzo gol mentre anche su Zielinski è assente ingiustificato. La ripresa è una sfida virtuale nella quale Politano lo svernicia sul sei a zero, 4

VENUTI – Buona l'iniziativa dalla sua parte che porta i suoi a sfiorare il pareggio, molto meno il pallone che perde poco dopo dal quale nasce il terzo gol azzurro. Un paio di tentativi di cross non buoni in avvio di ripresa e poco altro, 5

AMRABAT – Trova pochi spazi e soprattutto anche lui manca nella chiusure, come su Insigne nell'azione del terzo gol. Sovrastato, 5

Dal 39'st BORJA VALERO – S.v.

CASTROVILLI – Avvio promettente con una buona iniziativa, più tardi recupera e avvia l'azione pericolosa conclusa da Biraghi ma la chiusura su Demme nel due a zero non è efficace al pari di quella su Zielinski sul poker partenopeo. Si rivede nella ripresa con un buon invito per Vlahovic ma resta una domenica da incubo con il rigore su Bakayoko, 4

Dal 27'st PULGAR – S.v.

BIRAGHI – Non precisissimo nei primi palloni giocati concede a Lozano il cross nell'uno a zero del Napoli. Per poco non trova il pareggio su un tiro deviato, poi manca il bersaglio anche su invito di Ribery. Tenta qualche sortita nella ripresa senza fortuna, 5

CALLEJON – Trova le prime sovrapposizioni sulla corsia destra intorno alla mezz'ora di gioco ma ha poche occasioni per arrivare a servire un assist. Deludente, 5,5

Dal 27'st BONAVENTURA – S.v.

RIBERY – Nelle prime battute della gara si vede poco, si accende a metà primo tempo obbligando Koulibaly al fallo sulla trequarti e soprattutto obbligando Ospina a un grande intervento dopo aver recuperato palla in area. Di lì a poco smarca bene al tiro Biraghi ma non rientra dopo l'intervallo. Non sfigura, ma sembra un lusso tattico sempre più pesante, 5,5

Dal 1'st KOUAME – Prova a inserirsi in qualche spazio concesso dal Napoli, anche dialogando, ma senza rendersi pericoloso, 5,5

VLAHOVIC – Primo tentativo di testa, poi su un paio di palloni in area non è tempista nell'arrivare al tiro. Nel secondo tempo riesce anche a superare Ospina ma c'è il salvataggio sulla linea per il tocco troppo debole. Tentativi di tiro anche nel finale ma resta leggero, 5

PRANDELLI – Inizialmente conferma Callejon e Ribery dietro a Vlahovic ma anche Castrovilli in mezzo accanto ad Amrabat, a destra c'è Venuti. Con Biraghi, due volte, e Ribery i suoi sfiorano il pareggio ma sono presi d'infilata tre volte da Demme, Lozano e Zielinski. A inizio ripresa prova a riequilibrare la squadra richiamando Ribery e inserendo Kouame, più tardi entreranno anche Bonaventura e Pulgar ma dopo che su rigore il Napoli arrotonda ancora e prima che Politano faccia calare il sipario su un pesantissimo sei a zero. Il tentativo di mettere qualità con Callejon e Ribery senza rinunciare al centrocampo propositivo con Castrovilli naufraga dopo che nel primo tempo si era visto anche qualcosa di buono, la squadra è squilibrata e viene regolarmente presa d'infilata da un Napoli avanti anni luce, 5