COMMISSO: "FIDUCIA A ITALIANO. FARAONI-BELOTTI OK, PAZZO CHI DICE CHE NON SPENDO. FRANCHI..."

09.02.2024 09:15 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
COMMISSO: "FIDUCIA A ITALIANO. FARAONI-BELOTTI OK, PAZZO CHI DICE CHE NON SPENDO. FRANCHI..."
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca 2023 @fdlcom

Rocco Commisso torna a parlare e lo fa ai microfoni ufficiali del club durante "Buongiorno Viola Park". Dagli Stati Uniti e con un messaggio registrato nella giornata di ieri, il numero 1 di Mediacom e della Fiorentina ha provato a fare chiarezza sulle tante voci attorno al club viola. Queste le sue parole: "Voglio subito dire che mi mancate, vi seguiamo sempre da qui e siamo al corrente di tutto ciò che succede attorno alla Fiorentina. Spero di tornare a Firenze presto". 

Ci racconta cosa ha detto alla squadra?
"In questi giorni ho avuto modo di parlare con tutta la squadra, i dirigenti e lo staff. Voglio ricordargli che io sono sempre vicino a chi lavora per me, ho cominciato così nel 2019 e continuerò a farlo. Non sono contento dei risultati ottenuti ma nella mia proprietà è la stagione migliore. Abbiamo 34 punti e solo un anno ne avevamo di più, 35. Gli altri sono stati 24, 22 e 25: abbiamo avuto già momenti simili e siamo sempre stati capaci di rialzare la testa e ce la faremo anche stavolta insieme ai nostri tifosi. Gli ho ricordato che hanno la responsabilità di indossare la maglia viola".

Ha parlato anche con il mister.
"Sì, ci parlo spesso e ovviamente ha la nostra completa fiducia. Ha svolto un lavoro straordinario e ha raggiunto grandi risultati, sa che ha tutto il nostro supporto. Trovo imbarazzante chi dice che abbiamo problemi, lo fa solo per mettere zizzania. Poi non mi sono piaciute anche le parole nei confronti di Biraghi che è il nostro capitano, si impegna sempre dando il 100%".

Come si supera il momento?
"Quando le cose non vanno bene si sta vicino alla squadra, ora mi aspetto che i tifosi ci sostengano come hanno sempre fatto. In questi momento è più facile criticare ma noi crediamo nella squadra e i conti si fanno alla fine. Ci sono persone che vanno contro la Fiorentina tutti i giorni e quando arriverò a Firenze troverò il tempo anche per affrontare queste situazioni".

Può fare un punto sui conti del club?
"Senza contare le plusvalenze, abbiamo avuto ricavi per 146 milioni nel 2023 inclusi ovviamente i 25 milioni messi da Mediacom: è il miglior risultato della storia della Fiorentina. E anche nel 2024 i numeri sono buoni. Chi dice che non voglio spendere per la Fiorentina è pazzo: si stima che abbia messo oltre 450 milioni in questi cinque anni. Nessuno ha mai messo questo tipo di cifre, è un record. I nostri conti sono in regola ma questo non significa che debba spendere cifre per noi non congrue. Continuo a vedere club indebitati che spendono normalmente, non è cambiato nulla".

Soddisfatto della campagna acquisti?
"Sono molto contento sia di Faraoni che di Belotti, entrambi hanno indossato anche la fascia di capitano. Belotti ha anche vinto l'Europeo e l'ho seguito da tempo: sono felice di averlo finalmente con noi. Ci ho parlato ed è molto contento di essere a Firenze, mi auguro che si integrino bene e che ci diano una grossa mano".

Le parole di Nardella e la situazione Franchi?
"Sicuramente restare al Franchi per una stagione è una buona cosa. Ma resta il dubbio su dove verranno trovati i soldi per chiudere il restyling e per il Padovani. Mi auguro che la Fiorentina possa giocare al Franchi nel 2026, anno del centenario".

Un pensiero per Hamrin?
"Ovviamente. Lo seguivo fin da bambino e abbiamo voluto essere vicini alla famiglia di Kurt in questi giorni. Ci hanno chiamato per ringraziarci e prometterci che ci faranno anche un dono. Io gli mando un abbraccio".