AMERINI, Viola può pensare all'Europa. DV9...

01.12.2021 13:26 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
AMERINI, Viola può pensare all'Europa. DV9...
FirenzeViola.it

Daniele Amerini, ex centrocampista della Fiorentina, ha rilasciato un'intervista a TMW dove ha parlato del momento dei viola. Queste le sue dichiarazioni: "La squadra finora, al di là passi falsi che ritengo incidenti di percorso dovuti ad un nuovo corso, c'è ed è ben presente. Ha perso punti per strada ma per le prestazioni effettuate meritava altro. E' giusto dunque pensare all'Europa: tra l'altro rispetto all'anno scorso, nelle partite in casa hai sempre la sensazione che la vittoria arriverà... Merito a Italiano che ha dato una grande impronta. Il mercato gennaio potrà essere anche il momento in cui tentare il salto di qualità".

La questione Vlahovic come andrà a finire?
"Ad oggi pare chiaro che il futuro del giocatore sia lontano da Firenze. Bisogna capire quando. Credo comunque che in questo momento sia necessario non rompere questo giocattolino e che Vlahovic resti fino a giugno".

Lei ha giocato con Batistuta. Vlahovic può ripercorrere le sue orme?
"Ero uno che aveva dubbi sul primo Vlahovic, che faceva vedere potenzialità ma anche qualche difetto. Poi però ha fatto miglioramenti incredibili. Oggi non è possibile paragonarlo al miglior Bati anche perché in quegli anni si confrontava con Nesta, Cannavaro, Thuram e segnava comunque con regolarità. Non è mai facile fare confronti: era più difficile il periodo in cui giocava Bati, però Vlahovic, vista la giovane età, può avvicinarsi a lui in due-tre anni e da parte sua sarà fondamentale non sbagliare la scelta".

Lei ha scoperto e segnalato alla Fiorentina Distefano, il classe 2003 che ieri ha esordito in Serie A...
"Sono contento per il suo debutto. Quando arrivano questi momenti fai anche una valutazione sul tuo lavoro. Non mi ero sbagliato, è una soddisfazione anche per me e ripeto sono felice per lui e la sua famiglia. Aveva quindici anni, giocava nel Livorno ed era quasi dell'Empoli. Poi un amico mi parlò di Distefano. Lo vidi e lo segnalai subito alla Fiorentina, a Cappelletti e Niccolini (dirigenti storici del settore giovanile viola, ndr). Sono stati poi bravi loro a convincere il giocatore".

Che calciatore è?
"Può giocare sia da mezzapunta che da esterno ma a mio parere rende meglio da esterno per poi accentrarsi. Può far bene in futuro. Dipende da lui".