NARDELLA, Domenica e lunedì gli alimentari chiusi

09.04.2020 20:20 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
NARDELLA, Domenica e lunedì gli alimentari chiusi

«Proprio in queste ore abbiamo deciso di firmare un’ordinanza per chiudere tutti i negozi alimentari a Pasqua e Pasquetta» con l’obiettivo di contenere il contagio da Coronavirus. Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella, in collegamento telefonico con «Un giorno da pecora» su Rai Radio 1 . «Ci siamo sentiti - ha continuato - anche con i sindaci della provincia di Firenze in modo da assumere delle misure omogenee su tutto il territorio. Credo che sia opportuno, il rischio che tutti vadano in giro con la scusa di andare a comprare un uovo di Pasqua è molto alto». La prefettura annuncia che nel weekend avremo decine, forse centinaia, di pattuglie in strada. «Non si può abbassare la guardia proprio ora — ricorda il prefetto Laura Lega — mollare in questa fase significa vanificare gli sforzi fatti finora da parte di tutti. Faccio appello ancora una volta al grande senso di responsabilità che i cittadini hanno mostrato fino adesso. Continuate a restare a casa. Polizia, carabinieri, finanzieri e vigili urbani, che ringrazio per la grande professionalità e dedizione con le quali svolgono i propri compiti, continueranno a vigilare con la massima attenzione sulle strade di Firenze e della provincia. I controlli saranno molto rigorosi— continua Lega —, ma saranno attuati con quel buonsenso richiesto dal grave frangente che stiamo vivendo». A quel che si capisce, però, sarà una rete fitta: e pure dal cielo. Voleranno infatti anche due droni della Polizia municipale di Firenze, in modo da vigilare dall’alto più zone della città e far intervenire, in caso di assembramenti, le pattuglie. «Sorvegliati speciali — fa sapere la prefettura — saranno i lungarni e i parchi dell’Anconella e dell’Argingrosso (sulle Cascine stanno già vigilando i militari dell’Esercito). Gli aeromobili saranno usati dalla polizia municipale e pattuglie di vigili urbani saranno pronte».