PERCHÉ HA CALCIATO IL RIGORE IKONÉ? LE STRANE SCELTE DI ITALIANO. L'ERRORE DELLA SOCIETÀ DI NON AVER ACQUISTATO NEI TEMPI GIUSTI I RINFORZI CHE SERVIVANO

19.01.2024 10:05 di Luca Calamai Twitter:    vedi letture
PERCHÉ HA CALCIATO IL RIGORE IKONÉ? LE STRANE SCELTE DI ITALIANO. L'ERRORE DELLA SOCIETÀ DI NON AVER ACQUISTATO NEI TEMPI GIUSTI I RINFORZI CHE SERVIVANO
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca

Il rigore lo tira chi se lo sente”. Così Italiano spiegò dopo la sconfitta contro il Sassuolo la scelta di affidare il rigore a Bonaventura. Il concetto del "tira chi se la sente" non lo trovi neppure tra i dilettanti, forse, dico forse, ai tornei da bar. Stavolta il rigore lo ha tirato e sbagliato Ikoné. Perché lo ha tirato lui? Chi era il rigorista della squadra? Questo errore ha condizionato la sfida contro il Napoli. Il 3 a 0 a favore della squadra di Mazzarri non ci sta. La Fiorentina è stata alla pari per quasi tutta la gara. Ma quell’errore dal dischetto ha rovinato tutto. A volte la malasorte te la vai a cercare. Tra l’altro Ikoné è da tempo poco sereno. Non era certo la figura giusta per vivere da protagonista un momento così delicato.

Non mi è piaciuto neppure Italiano. Perché fuori Parisi? Perché non riprovare la difesa a tre magari con due punte? Avevo apprezzato il suo coraggio nelle partite passate. Il tentativo di inventarsi qualcosa di diverso. Stavolta è andato con il pilota automatico. Elementare nelle scelte e nella gestione. Da un tecnico che ammiro come Italiano mi aspettavo di più. Il problema è che la squadra senza Nico, senza il miglior Bonaventura è tornata nella sua dimensione. Anche la fortuna comincia a girarci le spalle. Un vero peccato perché Firenze ha bisogno di un trofeo da vivere, da godere.

Sul banco degli imputati sale anche la società colpevole di non aver acquistato i giocatori che servivano nel momento giusto. Perché mandare la Fiorentina in Supercoppa con Brekalo e Ikone? Il direttore Barone ha detto che la Fiorentina è forte. Ma per quale obiettivo? La società ha l’ambizione di difendere il quarto posto? Il direttore Barone spieghi al popolo viola quali sono gli obiettivi del club. Credo che questo fantastico gruppo di giocatori meriti di avere rinforzi di livello. Li meritava ieri, speriamo che arrivino almeno domani.