FIORENTINA, POCHI GIORNI PER DARE UN SENSO AL MERCATO. TANTO (SE NON TUTTO) SU VARGAS, BREKALO UN'ALTRA SCOMMESSA PERSA. CON L'INTER SFIDA DA CHAMPIOS, TRAGUARDO CHE IL CLUB DEVE SUPPORTARE

28.01.2024 10:50 di Luca Cilli Twitter:    vedi letture
FIORENTINA, POCHI GIORNI PER DARE UN SENSO AL MERCATO. TANTO (SE NON TUTTO) SU VARGAS, BREKALO UN'ALTRA SCOMMESSA PERSA. CON L'INTER SFIDA DA CHAMPIOS, TRAGUARDO CHE IL CLUB DEVE SUPPORTARE

I conti si fanno alla fine. Dunque fra pochi giorni, quando la sessione invernale dei trasferimenti si chiuderà ufficialmente. Considerando che al momento la Fiorentina è ferma al solo arrivo di Davide Faraoni dal Verona in prestito con diritto di riscatto è lecito attendersi qualcosa di significativo da parte di un club che il mercato ad oggi lo ha vissuto passivamente piuttosto che in maniera attiva.

Esterno cercarsi L’ultima settimana è stata la copia quasi identica di quelle precedenti: nessun passo avanti nonostante i tanti dialoghi che la società ha avuto con intermediari e procuratori. Contatti che hanno prodotto poco o nulla. Per Brian Rodriguez l’ultimatum lanciato dal Club América è caduto nel vuoto nonostante la volontà del calciatore di trasferirsi con entusiasmo alla Fiorentina. C’è distanza fra la valutazione che ne fanno i messicani per il costo del cartellino (8 milioni) e l’offerta che i dirigenti sono intenzionati a proporre. Il discorso vale anche per Ruben Vargas, ala dell’Augsburg senza troppi spunti particolarmente interessanti ma che nella short list dei possibili rinforzi nel ruolo occupa attualmente il primo posto. L’area tecnica probabilmente ha intravisto in lui quelle qualità che nell’immediato non si notano e di conseguenza nei prossimi giorni il lavoro sarà orientato a raggiungere un’intesa di massima con la squadra tedesca. Un’altra scommessa, perché di certezze anche minime di riuscita non v’è traccia. L’azzardo non riuscito, cosa che purtroppo per la Fiorentina capita con una certa frequenza, è Josip Brekalo. Arrivato a gennaio di un anno fa dopo diversi mesi trascorsi ai margini, l’ala croata ha confermato anche a Firenze di vivere una continua parabola discendente. E il trasferimento in prestito all’Hajduk Spalato fino al termine della stagione è l’ennesimo downgrade. Brekalo non sarà l’unico dei flop a lasciare la squadra di Vincenzo Italiano visto che anche Yerry Mina ha delle offerte interessanti che sta valutando attentamente.

Sfida Champions In attesa di capire se il calciomercato regalerà qualche soddisfazione e soprattutto poterà in rosa dei calciatori in grado di alzare il livello qualitativo e garantire soluzioni differenti, la Fiorentina proverà a dimenticare la brutta prestazione contro il Napoli in Supercoppa Italiana nell’incrocio con l’Inter. Di fatto la squadra più forte del campionato e una delle più performanti in Europa. Una sfida tosta, una rivincita dell’ultima finale di Coppa Italia e l’occasione migliore per rilanciarsi in grande stile in campionato. Da queste sfide passa l’opportunità di giocarsi le proprie chance per la qualificazione alla prossima Champions League. Un traguardo non impossibile a giudicare dalla classifica e dai punti messi insieme in 20 giornate in cui la Fiorentina di Italiano è andata ampiamente oltre l’ordinario. Anche per questo motivo servirebbe un supporto sul mercato da parte della società perché pensare di essere ultra competitivi per determinati traguardi sarebbe un errore di valutazione. Così come lasciarsi sfuggire l’opportunità per rinforzarsi proprio nella stagione in cui gli avversari hanno delle difficoltà e la Fiorentina – con un progetto tecnico che va avanti da 3 anni – può davvero provare a fare qualcosa di non immaginabile all’inizio dell’annata.