NUOVO STADIO, LINEA CALDA FIORENTINA-CAMPI. E ADESSO...

22.11.2019 19:20 di Andrea Giannattasio Twitter:    Vedi letture
NUOVO STADIO, LINEA CALDA FIORENTINA-CAMPI. E ADESSO...

La linea telefonica tra Firenze e Campi Bisenzio, per quanto concerne il tema stadio, si fa sempre più bollente. Non è un mistero infatti che nonostante la task force promossa dal Comune di Firenze per la riqualificazione dell’area Mercafir che dovrebbe portare nel 2023 la Fiorentina dotarsi di un nuovo impianto sportivo, il club viola abbia continuato in questi mesi ad avere un occhio particolarmente interessato anche per quanto concerne la situazione di Campi, Comune che già in passato - per bocca dal sindaco Emiliano Fossi - si era schierato in prima linea per permettere a Rocco Commisso di realizzare la nuova casa della Fiorentina nel più breve tempo possibile. 

Negli ultimi giorni infatti - secondo quanto raccolto da Firenzeviola.it - la società di Viale Fanti oltre a continuare il proprio lavoro a stretto contatto con Palazzo Vecchio ha nuovamente intensificato il proprio interesse per ciò che riguarda i terreni di proprietà della famiglia Casini, un’area molto più capiente rispetto a quella dell’attuale mercato ortofrutticolo fiorentino (il comparto sud della Mercafir è di 14,8 ettari, mentre il territorio nel Comune alle porte del capoluogo è di ben 35) e che al contrario di Firenze garantirebbe una tempistica ridotta in vista della costruzione del nuovo stadio. 

Non solo: la novità più interessante riguarda proprio la famiglia Casini, che nelle scorse ore si è detta disponibile a trattare direttamente con Rocco Commisso per la cessione dei propri terreni (dettagli su questo aspetto verranno rivelati tra qualche minuto nel Tgr Rai Toscana, nella sua edizione delle 19:35), nonostante sia ormai scaduta l’opzione per l’acquisto dell’area situata in via Allende, laddove in origine sarebbe dovuto sorgere il nuovo centro sportivo prima che la nuova proprietà italo-americana virasse con decisione su Bagno a Ripoli. La partita-stadio, dunque, è ancora tutta aperta. E Campi Bisenzio ora punta dritta al sorpasso su Firenze.