CASTROVILLI CAMBIA LA PARTITA, VLAHOVIC C'È, EYSSERIC PURE

19.02.2021 20:31 di Tommaso Loreto Twitter:    Vedi letture
CASTROVILLI CAMBIA LA PARTITA, VLAHOVIC C'È, EYSSERIC PURE
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca 2021

DRAGOWSKI – Sia Agudelo che Saponara, oltre a Ricci, non inquadrano lo specchio della sua porta nel primo tempo. Complice il buon secondo tempo dei suoi non corre ulteriori rischi, 6

MILENKOVIC – Un buon recupero in mezzo al campo ma anche il ritardo su Saponara che alza sopra la traversa da buona posizione. Poche sbavature, 6

PEZZELLA – Fin dall'inizio Agudelo si rivela un pessimo cliente, lui non è impeccabile nemmeno quando di testa rinvia su Ricci che spara fuori. Superato qualche timore nella ripresa recupera tempi e posizione, 6

QUARTA – Rischia, nemmeno poco, quando in avvio Agudelo lo anticipa mandando di poco a lato ma si prende una signora rivincita dopo la mezz'ora. Anche nel secondo tempo si conferma il più sicuro del reparto seppure l'ammonizione finale sia ingenua, 6,5

VENUTI – Più guardingo rispetto al collega della corsia sinistra nella prima frazione limita la spinta avversaria. Stessa attenzione anche nel secondo tempo, 6

Dal 40'st CACERES – S.v.

AMRABAT – Schierato da interno destro è il primo ammonito dopo un quarto d'ora, poi ci mette sostanza ma quando pare in crescita è tempo di uscire e non pare contentissimo, 6

Dal 14'st BORJA VALERO – Entra per mettere il pallone in cassaforte e si concede anche una scivolata che gli costa il giallo su Gyasi, 6

PULGAR – Pronti via e si fa sentire su Estevez, ma non chiude a dovere sul cross di Gyasi nella prima occasione della gara di Agudelo. Rallenta alla distanza ma come a Genova non sfigura, 6

BONAVENTURA – Molte, troppe imprecisioni nei primi minuti quando fatica anche negli appoggi. Va un po' meglio alla lunga perché comunque ci mette più grinta di altri, poi è costretto a uscire, 5,5

Dal 44'pt CASTROVILLI – Appena entrato sforna uno dei pochi cross del primo tempo, al secondo tentativo ci crede fino in fondo e sfodera l'assist per il gol di Vlahovic. Non contento trova anche la via del gol per il raddoppio. Cambia il match, 8

BIRAGHI – Qualche minuto di gioco e dalla sua parte nasce la prima azione, pericolosa, dello Spezia. Ha sui piedi il primo pallone buono della gara ma spara altissimo, ci riprova in acrobazia con stesso risultato. Nel secondo tempo i suoi cross migliorano e i due gol nascono da sue iniziative, 6,5

Dal 40'st IGOR – S.v.

KOUAME – Scontro duro, in avvio, con Marchizza che ha la peggio, poi molte accelerazioni senza troppo costrutto, 5,5

Dal 1'st EYSSERIC – Su invito di Vlahovic per poco non trova l'anticipo vincente su Provedel. Si affida anche al giallo per fermare Leo Siena. L'impatto sulla partita è positivo e il gol del tre a zero il giusto premio, 7

VLAHOVIC – Quasi mai servito il suo primo tempo è una sfida ai mulini a vento con qualche ulteriore imprecisione. Comincia molto meglio la ripresa deviando in rete l'assist di Castrovilli e confermando l'istinto della punta e l'altruismo al momento giusto, 7,5

PRANDELLI – Confermate le indicazioni della vigilia con Venuti a destra e Pulgar in mezzo e con Koame dietro a Vlahovic, Castrovilli va in panchina. L'assetto molto coperto non favorisce il gioco, anzi lascia metri allo Spezia che nel primo tempo fa la partita e arriva al tiro almeno tre volte. Perso Bonaventura a ridosso dell'intervallo inserisce Castrovilli e poi Eysseric per Kouame. Dopo il gol di Vlahovic esce anche Amrabat per Borja Valero ma è ancora il numero 10 a rendersi decisivo firmando il due a zero. Quando Vlahovic manda in rete Eysseric cala il sipario, entrano anche Caceres e Igor ma le sostituzioni decisive ci sono già state. E se la formazione iniziale, oltre al primo tempo, lasciava più di una perplessità la lettura a partita in corso stavolta è vincente, 6,5