CAMBIA IL CENTROCAMPO

14.11.2019 10:00 di Giacomo A. Galassi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
CAMBIA IL CENTROCAMPO

Dalla nefasta disfatta di Cagliari la Fiorentina non è uscita a pezzi solo per quanto riguarda il morale, ma anche per la situazione assenti in vista del prossimo impegno in campionato contro il Verona.

Già, perché i cartellini estratti da La Penna a Castrovilli Pulgar obbligheranno Vincenzo Montella a fare delle scelte non semplici in mezzo al campo visto che dovrà fare a meno di due tra gli insostituibili della stagione. Se poi ci aggiungiamo anche il rendimento non all'altezza di Badelj nelle ultime uscite, ecco che la questione centrocampo si complica ed è tutt'altro che semplice da risolvere in casa Fiorentina.

Il cambio nel finale a Cagliari ha fatto intendere che per Benassi ci dovrebbe essere posto nella formazione che sfiderà il Verona tra dieci giorni circa. Per l'ex Torino sarà la seconda da titolare dopo non aver brillato particolarmente a Sassuolo,  ma i suoi gol ed inserimenti potrebbero aiutare la Fiorentina a rialzarsi e a sentire meno la mancanza di Castrovilli. Resta comunque uno spazio vuoto a centrocampo, e qui la questione si fa un po' più dura.

Perché tra gli altri centrocampisti c'è chi il campo l'ha visto con il lumicino (leggasi Zurkowski) e chi neanche con il binocolo (Dabo e Cristoforo). Montella adesso ha poco più di una settimana per prendere una scelta: adattare un fuori ruolo a centrocampo o schierare un giocatore di cui si fida poco? Al momento l'ipotesi più probabile è quella di schierare Zurkowski da seconda mezzala, ma con l'andare dei giorni ed il ritorno dei Nazionali la questione sarà più chiara.