IACHINI, Peccato. Vlahovic deve crescere lavorando

26.09.2020 23:14 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
IACHINI, Peccato. Vlahovic deve crescere lavorando

Il tecnico della Fiorentina Beppe Iachini ha commentato così a DAZN la sconfitta contro l'Inter 4-3: "Siamo venuti a giocarci questa partita con la personalità giusta, provando sempre a giocare per far gol. Dopo l'1-0 potevamo anche raddoppiare. Poi se si lascia qualche spazio all'Inter ti possono sempre colpire. Non abbiamo mollato dopo l'infortunio del secondo gol loro, rischiando di portare a casa il risultato pieno. E su qualche ingenuità che abbiamo commesso abbiamo perso questa partita. Anche se ai punti un pareggio ci stava stretto. Peccato".

I cambi?
"Bonaventura è arrivato a Firenze senza aver fatto preparazione. Già poterlo utilizzare subito è per fargli prendere la condizione giusta, ma non possiamo rischiare di perderlo. Federico (Chiesa, ndr) aveva qualche problemino, Franck aveva tirato tutta la partita ed era un po' stanco. Mi son sentito di cambiarlo. Sono stati cambi dettati dalla brillantezza fisica".

L'attacco e la scelta di Kouame?
"Abbiamo tre attaccanti molto giovani. Dobbiamo valutare di volta in volta la partita, ma l'inesperienza davanti dobbiamo metterla in preventivo. Ho scelto Kouame perché mi sembrava stesse meglio rispetto agli altri. Non dimentichiamo che viene da un infortunio importante quindi stiamo cercando di riportarlo alla condizione ottimale. Dobbiamo far crescere anche gli altri ragazzi, poi di volta in volta valuteremo. Tutti devono crescere".

Vlahovic?
"Dopo l'errore ha pagato dazio a livello psicologico ed è uscito dalla partita. Questo non deve succedere: deve restare sempre nella partita. Sono passaggi di crescita di un ragazzo molto giovane. In qualche circostanza non vengono premiati e con il lavoro devono insistere".