FIORENTINA, SOGNI CHAMPIONS TUTT'ALTRO CHE PROIBITI. SQUADRA QUESTA VOLTA SULLA STRADA GIUSTA PER LA PIENA MATURITA', ORA SA VINCERE IN DIVERSI MODI. IL MERCATO DI GENNAIO PER ESSERE ANCORA PIU' FORTE

31.12.2023 00:00 di Luca Cilli Twitter:    vedi letture
FIORENTINA, SOGNI CHAMPIONS TUTT'ALTRO CHE PROIBITI. SQUADRA QUESTA VOLTA SULLA STRADA GIUSTA PER LA PIENA MATURITA', ORA SA VINCERE IN DIVERSI MODI. IL MERCATO DI GENNAIO PER ESSERE ANCORA PIU' FORTE

Le braccia al cielo di Vincenzo Italiano per festeggiare e incitare ancor di più i tifosi già pazzi di gioia. Alle sue spalle i calciatori abbracciati, tutti felici e sorridenti, che si godono un momento atteso da tanti, troppi anni. E’ l’immagine simbolo della vittoria pesantissima conquistata in casa contro il Torino, peraltro l’ennesimo successo di misura centrato senza subire gol. Immagini ma anche suoni, perché ha ragione la Fiesole quando canta “una curva bellissima, una squadra fantastica”. Questa Fiorentina in effetti sta diventando davvero fantastica perché sta imparando a vincere in tutti i modi e contro avversari differenti. Un aspetto di primaria importanza e che testimonia come ha intrapreso questa volta senza intoppi la strada che porta alla completa maturità. Forse è la volta buona per completare il processo di crescita e trasformare un sogno in realtà. La Champions League non è utopia, ci si può provare fino alla fine perché questa Fiorentina si sta spingendo per davvero oltre i propri limiti. La continuità sarà necessaria ma le premesse per durare nel tempo ci sono tutte. E specialmente, anche a giudicare dalle dichiarazioni di allenatore e calciatori, c’è la certezza di aver imparato la lezione dai precedenti errori. Il discorso riguarda tutte le componenti e i risultati si vedono.

L’importanza di gennaio Mai come nell’imminente sessione invernale di mercato, che inizierà ufficialmente fra qualche giorno, la Fiorentina ha l’opportunità di alzare il livello di competitività della squadra con poche ma significative mosse. Sfruttare al meglio la parentesi di gennaio potrebbe infatti rappresentare un punto di svolta quasi decisivo per rendere più concreti quei sogni che la classifica ha alimentato. Non solo nell’ambiente ma anche e soprattutto all’interno dello spogliatoio. D’accordo giocare per cercare di garantirsi un posto in Europa, ma farlo addirittura per raggiungere un piazzamento in Champions League è decisamente un’altra cosa. Ecco perché la dirigenza, giustamente ambiziosa, ha lasciato intendere di essere disponibile a rinforzare una rosa a cui mancano alcuni tasselli. Due sono le priorità: l’esterno offensivo e il terzino destro. Per non ripetere i tanti sbagli del passato gli uomini mercato del club si sono presi del tempo per valutare ad ampio raggio tutte le opportunità che si possono cogliere. E specialmente per il laterale offensivo la Fiorentina sta guardando ai campionati stranieri, anche perché in Italia per differenti motivi (economici ma non solo) i movimenti sono abbastanza limitati. Giusto per fare un esempio: Armand Laurienté del Sassuolo per caratteristiche tecniche è un giocatore che potrebbe fare al caso di Vincenzo Italiano. Ha qualità, è tecnico, garantisce assist e anche un discreto numero di gol. Il problema però è che la sua società non intende privarsene a gennaio. Un’idea potrebbe essere quella legata a Hamad Junior Traoré, che si è affermato a determinati livelli proprio con il Sassuolo ma che in Premier League con il Bournemouth non è riuscito a ripetersi. Infatti sta giocando molto poco ed è alla ricerca di soluzioni alternative per rilanciarsi. La Fiorentina rappresenterebbe il posto giusto, al momento giusto e specialmente con l’allenatore ideale per sfruttare le sue caratteristiche. Il mercato tuttavia è solamente all’inizio e ciò che significa che servirà qualche altro giorno per studiare la strategia da attuare. Una cosa è certa: per sostenere le proprie ambizioni il club è pronto ad investire. E venire incontro a quelle che sono le richieste di Vincenzo Italiano.