UNA COPPA CHE VALE DOPPIO: LA VIOLA SOGNA UN'ALTRA FINAL FOUR

02.04.2024 13:00 di Andrea Giannattasio Twitter:    vedi letture
UNA COPPA CHE VALE DOPPIO: LA VIOLA SOGNA UN'ALTRA FINAL FOUR
FirenzeViola.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Sono tanti i motivi per i quali la Fiorentina spera di tornare in finale di Coppa Italia per il secondo anno consecutivo. Ci sono aspetti legati alla volontà di riscattare il ko della scorsa edizione contro l’Inter, altri invece che riguardano la possibilità di “ridurre” il percorso per il ritorno in Europa dei viola anche nella prossima stagione (attualmente compromesso con una marcia a singhiozzi in campionato) oppure che possono dare la chance di chiudere il ciclo di Italiano a Firenze (e onorare, al contempo, la memoria di Joe Barone) con un successo che manca dal 2001. 

Ce n’è in realtà un quarto, di traguardi, che forse è stato fin qui poco discusso ma che in realtà più di tutti interessa in questo momento alla dirigenza e a Rocco Commisso ed è quello che riguarda l’opportunità - in caso di raggiungimento dell’ultimo atto del torneo contro la vincente di Juventus-Lazio - di disputare per il secondo anno di fila la final four di Supercoppa italiana, un trofeo che Biraghi e soci hanno già disputato quest’anno in Arabia Saudita ma che ha portato in dote solo delusioni.

Tornare in finale di Coppa Italia e qualificarsi, di conseguenza, alla Supercoppa (che potrebbe disputarsi in Arabia - come previsto da contratto per almeno altre tre delle prossime cinque edizioni del torneo - o in altre parti del mondo, tra cui gli Stati Uniti) garantirebbe alla Fiorentina oltretutto un ricavo economico - l’avventura di gennaio 2024 ha fruttato nelle casse del club viola poco più di 1,5 milioni di euro - ma anche la possibilità di programmare meglio il futuro e di lasciare in “eredità” al tecnico che prenderà il posto di Italiano la possibilità di vincere una coppa che il club viola nella sua storia ha vinto una sola volta (nel 1996, con successo sul Milan a San Siro che rese la Fiorentina la prima squadra a sollevare la Supercoppa da detentrice del trofeo nazionale). Ecco perché il doppio match contro l’Atalanta vale (almeno) il doppio.