SIND. CAMPI A FV, Vi spiego i termini con ACF

20.09.2019 17:15 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: G. A. Galassi e M. Verdorale
SIND. CAMPI A FV, Vi spiego i termini con ACF

La questione stadio è sempre centrale in casa Fiorentina. Il sindaco di Campi Bisenzio (possibile futura zona per la nuova struttura, CLICCA QUI), Emiliano Fossi, ha parlato così, in esclusiva, ai microfoni di FirenzeViola.it

Quando la Fiorentina vi ha contattato per questo progetto?
"I viola si sono interessati ormai da un anno, un anno e mezzo. I contatti sono stati avviati con la vecchia società, con Della Valle, e sono proseguiti con la nuova proprietà, con il presidente Commisso e con Joe Barone. Loro hanno ribadito l'interesse individuato dalla vecchia proprietà nell'area lungo Viale Allende vicino al parco di Villa Montalbo dove la Fiorentina ha un'opzione di acquisto su quei 30 ettari che sono da una parte e dall'altra di Viale Allende. C'è un interesse che è stato mostrato per l'investimento in strutture che la Fiorentina vuol fare poi starà a loro decidere il da farsi".

Centro sportivo e stadio sarebbero due progetti staccati o che andrebbero di pari passo?
"La Fiorentina ha più volte ribadito che ci sono più luoghi in lizza per il centro sportivo e che c'è un interesse particolare per Bagno a Ripoli come riportato sui media quest'oggi. Sull'area campigiana c'è stato un ragionamento abbozzato sul centro sportivo che un altro iniziato sullo stadio perché teoricamente l'area potrebbe potenzialmente accogliere entrambe le funzioni. È un'area molto importante, molto estesa, sgombra da strutture quindi non ci sarebbe da abbattere niente, collocata da un punto di vista geografico e logistico baricentrica perché vicino c'è il casello autostradale, la fermata ferroviaria e nei prossimi anni arriverà anche la tramvia, i collegamenti sono ottimali e quindi la Fiorentina si è concentrata su quest'area".

Lei è dunque ottimista sul fatto che la Fiorentina scelga Campi Bisenzio?
"Io faccio l'amministratore e quindi devo conciliare la visione con la concretezza delle cose. Noi abbiamo avuto l'intuizione, corroborati dall'interesse della Fiorentina naturalmente, nell'individuare quella zona che si trova ad 1 km dal confine con il Comune di Firenze e sarebbe ideale per accogliere l'ipotetico nuovo stadio dei viola. La concretezza si sposa con il fatto che la Fiorentina faccia liberamente le sue scelte sapendo che qui c'è un'amministrazione pronta ad avviare il percorso urbanistico già iniziato con la regione".

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.