DRAGOWSKI, Sfida con Skorupski per Euro2020

02.05.2021 10:43 di Alessandro Di Nardo   Vedi letture
DRAGOWSKI, Sfida con Skorupski per Euro2020
© foto di Alessandro Di Nardo

Portieri di mestiere e polacchi di nascita, Bartlomiej Dragowski e Lukasz Skorupski non condividono solo ruolo e nazionalità, ma sono legati anche da un passato comune, un presente simile e un futuro che li vedrà in rotta di collisione, ad iniziare dalla sfida del Dall’Ara.Entrambi partiti dalla Polonia da giovanissimi, sia Skorupski (29 anni) che Dragowski (23) hanno faticato a farsi spazio in Italia, trovando in Empoli la vetrina giusta per mettersi in mostra. Skorupski in azzurro si rilancia nel 2015 dopo l’opaca parentesi alla Roma, Dragowski segue le orme del connazionale nel gennaio 2019 quando, chiuso da Lafont, si sposta da Firenze ad Empoli. Le prestazioni in azzurro dei due portieri non evitano comunque le retrocessioni (2016 e 2019) degli empolesi, ma da quella esperienza sia Skorupski che Dragowski guadagnano fiducia e si prendono i guantoni titolari di Bologna e Fiorentina.

Anche i rendimenti dei due portieri nella stagione in corso sono simili: nonostante due difese piuttosto perforabili, Skorupski e Dragowski sono risultati spesso decisivi per le loro squadre, con un bilancio di 81 parate per il Drago e addirittura 96 per l’estremo difensore del Bologna e 2 rigori parati a testa. Il futuro, come detto, li porterà gioco-forza uno contro uno: non solo oggi, ma anche in vista delle convocazioni di  Paulo Sousa, ex-allenatore viola e attuale CT della Polonia: il portoghese difficilmente porterà entrambi ad Euro2020 e in questo senso, nel suo primo giro di convocazioni, ha espresso la sua preferenza per Skorupski, convocato insieme a Scszesny e Fabiansky (West Ham), con Dragowski costretto a rimanere a Firenze.

Oltre al traguardo europeo, i due condividono anche l’incertezza per il futuro coi propri club, con Dragowski corteggiato da diverse big italiane ed europee e Skorupski alle prese con alcuni problemi sul rinnovo. I polacchi rincrociano i guantoni oggi, in un passaggio fondamentale per il futuro dei due, da cui uno di loro potrebbe uscire con un biglietto per Euro2020.