PIOLI, SIAMO INCOMPLETI. IL MERCATO E L'EUROPA...

11.07.2018 19:30 di Redazione FV Twitter:   articolo letto 22243 volte
PIOLI, SIAMO INCOMPLETI. IL MERCATO E L'EUROPA...

Al termine della prima amichevole giocata contro il Team Val di Fassa, il tecnico della Fiorentina Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa da Moena. Queste le parole raccolte da FirenzeViola.it.

Sull'impegno di oggi: "L'importante era tornare a giocare. I ragazzi si sono impegnati con lo spirito giusto ma bisogna mettere minuti nelle gambe. Abbiamo fatto buone cose anche se l'avversario non era irresistibile".

Sul mercato: "Non mi piace che si parli solo dei titolari, io voglio un gruppo di giocatori competitivi. Più giocatori forti avremo più avremo possibilità di migliorare lo scorso campionato, e questo è il nostro obiettivo. Siamo incompleti e mi auguro che arrivino giocatori nuovi, a prescindere dall'Europa League. Però c'è differenza tra quest'anno e lo scorso, i giocatori hanno un forte senso di appartenenza. Dobbiamo comunque fare tutti un qualcosa in più rispetto alla scorsa stagione, a cominciare dalla società. L'anno scorso sono stati perfetti solo i tifosi, noi vogliamo migliorare e i nomi su cui stiamo lavorando mi soddisfano".

Su un'eventuale Europa League: "Già la squadra di adesso mi soddisferebbe, anche se ci aspettiamo nuovi innesti. Voglio almeno un difensore, un centrocampista e due attaccanti esterni".

Sulla situazione attuale della Fiorentina: "Sono molto soddisfatto dello spirito e del valore dei miei giocatori attuali. Certo, qualche giocatore manca ma stiamo lavorando per questo. Mancano giocatori in tutti i reparti, non solo a centrocampo".

Su Badelj: "E' stato una persona e un giocatore importante per noi. Il mio desiderio era che Milan restasse e avevo chiesto alla società di fare il massimo per trattenerlo, poi il giocatore ha fatto la sua scelta".

Sul lavoro senza sapere se la Fiorentina disputerà o meno l'Europa League: "Aspettare così tanto per la sentenza ci mette in difficoltà, anche se noi lavoriamo per essere pronti già il 26 luglio".

Sul futuro centrocampista al posto di Badelj: "Ne voglio uno che sappia giocare a pallone e completo. In questo momento lo sta facendo Jordan (Veretout, ndr) che è così forte che può giocare anche lì, ma aspettiamo un nuovo elemento".

I giovani del secondo tempo: "Siamo stati poco concreti, ma i nostri giovani hanno qualità e sono sulla squadra giusta. Sono contento di loro".

Sui big e una loro eventuale partenza: "Ho parlato con tutti i ragazzi e ho visto i loro atteggiamenti. Vedo molta attenzione e decisione nel restare alla Fiorentina a differenza dello scorso anno. Dobbiamo cementare ciò che abbiamo fatto lo scorso anno".

Su Saponara: "Cominceremo sicuramente col 4-3-3 per avere un giocatore offensivo in più. Anche sul mercato stiamo cercando attaccanti esterni che possano giocare nel tridente. Saponara lo stiamo provando da mezz'ala e sta dimostrando grande disponibilità".

Su Simeone: "Vedo una grande determinazione. L'anno scorso ha fatto ogni allenamento e ogni partita. Ogni volta si allena come se fosse l'ultima volta e questo lo porterà a fare ancora meglio delle sue qualità. Lui come altri sono in grande crescita". 

Sulla prossima stagione: "Ci sono almeno sei squadre sopra di noi, per questo ho bisogno di un gruppo che possa fare qualcosa di eccezionale il prossimo anno. Dobbiamo essere la sorpresa della prossima stagione".

Su Cristiano Ronaldo: "Il suo arrivo non può far altro che migliorare il livello del nostro calcio. Quando lo incontreremo dirò ai giocatori di non fargli arrivare il pallone".

Sul capitano: "Sarà Pezzella ma mi aspetto da tutti grande responsabilità".