PAPARESTA, Mani di Firenze neanche visto al VAR e...

13.07.2020 22:40 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
PAPARESTA, Mani di Firenze neanche visto al VAR e...

L'ex arbitro Gianluca Paparesta, intervistato da TMW Radio, nelle sue valutazioni è tornato sull'episodio del mani non visto in favore della Fiorentina, in piena area di rigore Hellas, cui si è riferito anche Iachini nel post-partita: "La cosa più importante è dare istruzioni univoche ed inequivocabili, su episodi che si verificano, e che succeda nell'immediato. Una voce autorevole dell'AIA, che può essere chiunque si voglia, così da avere interpretazioni chiare per arbitri ed addetti ai lavori, così da decidere uniformemente per tutti al ripresentarsi degli episodi. Altrimenti succede come Pellegrini della Roma non sanzionato per fallo di mano evidente o ieri a Firenze, e in altre partite episodi dubbi che invece sono dati".

Esiste il rischio che i giocatori inizino a mirare sulle braccia degli avversari?
"Lo spirito della regola, e della modifica, infatti era diverso. Si cercava uniformità, che in Italia non c'è, anche perché assistiamo interpretazioni diverse agli altri campionato. E questo rappresenta un pericolo ulteriore per le squadre italiane, abituate a vedersi sanzionati certi contatti che non lo saranno in Champions. Bisogna anche far notare quando vengono assegnati rigori che non sussistono, a livello di categoria. Gli stessi giocatori non sanno più come andare ad affrontare gli avversari in area di rigore... Devono sapere cosa li aspetta, e invece abbiamo decisioni che ogni turno di campionato sono contraddittorie tra di loro. Anche ieri nella partita tra Verona e Fiorentina c'era una mano molto più evidente del primo rigore concesso all'Atalanta e non solo l'arbitro non l'ha sanzionato, ma nemmeno è voluto andare a rivederselo al VAR...".