PROF. BASSO, In casi come Astori necessaria...

14.02.2019 10:00 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: La Nazione
PROF. BASSO, In casi come Astori necessaria...

Quando l'elettrocardiogramma evidenzia alterazioni specifiche è necessario sottoporre il cuore dell'atleta a una risonanza magnetica. E' questo il sunto chiaro e diretto del convegno a Firenze sulla "Morte cardiaca improvvisa: dalla scienza di base alla prevenzione multidisciplinare", come riportato dalla Nazione in edicola oggi. Tra gli interventi c'è stato quello della professoressa Cristina Basso che dirige l'unità operativa di Patologia cardiovascolare all'ospedale di Padova. "Importante lo screening grazie al quale molti atleti non muoiono più sotto sforzo perché possono sfuggire le cardiomiopati aritmogene del ventricolo sinistro, che spesso non mostrano alterazioni specifiche come nel caso di Morosini. Mentre quando si evidenziano alterazioni nell'elettrocardiogramma, è necessario sottoporre l'atleta ad un'indagine tissutale" che poi sarebbe la risponanza magnetica e in alcuni casi anche la biopsia del miocardio.