PRADE' 2, Il bilancio al ritorno: ecco quello che non va

13.11.2019 08:45 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: La Nazione
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
PRADE' 2, Il bilancio al ritorno: ecco quello che non va

Sulle pagine de La Nazione troviamo un resoconto delle mosse estive, positive e non, operate dal ds viola Daniele Pradè al suo ritorno in riva all'Arno. In primis Pedro Guilherme, l'acquisto più oneroso ma non ancora pronto e soprattutto in competizione con un altro giovane come Dusan Vlahovic. Poi Erick Pulgar, invece molto positivo, da subito in grado di spostare gli equilibri. Bene anche il mantenimento di Chiesa e Milenkovic, con il ritorno di Castovilli, per i quali c'è però da ringraziare il duo Della Valle-Corvino. Utile la scelta di puntare su Ribery-Chiesa, già più prolifici dell'accoppiata dello scorso anno Simeone-Muriel. Meno favorevole il mancato acquisto del tormentone Rodrigo De Paul, che ad oggi avrebbe fatto decisamente comodo. Infine, condivisibile la scommessa su Bartlomiej Dragowski, anche se Alban Lafont adesso vale oro.